“Siamo i Casamonica”: due fratelli aggrediscono un uomo tagliandogli un orecchio davanti ai figli di 7 e 8 anni. Arrestati

L’episodio è avvenuto il 17 aprile scorso 

La Polizia di Stato ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di due fratelli di 19 e 21 anni accusati di essere gli autori della violenta aggressione avvenuta nella serata del 17 aprile in via Flavia Demetria, zona Romanina, ai danni di cittadino egiziano, che ha riportato un trauma cranio-facciale, contusioni multiple e la recisione della porzione superiore del padiglione auricolare destro.

Nell'ordinanza emessa dal gip, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia, viene contestato a G.C. e A.C. di aver agito con metodo mafioso, ostentando la propria appartenenza al clan Casamonica ed utilizzando metodi intimidatori propri delle organizzazioni criminali, con un pestaggio scaturito per futili motivi di viabilità e con la precisa volontà di impartire alla vittima una “lezione” che servisse anche da monito per coloro che stavano in quel momento assistendo agli eventi.

Le indagini condotte dagli agenti della Squadra mobile si sono avvalse dell'assunzione di numerose dichiarazioni e di un filmato audio-video estrapolato da una telecamera privata installata in zona. Filmato che ha consentito di documentare le concitate fasi dell'aggressione e di acquisire gravi indizi di colpevolezza a carico dei due fratelli, scagliatisi contro l'egiziano a calci e pugni prima di asportargli con un coltello una porzione di orecchio e arrecargli uno sfregio permanente. G.C. è indiziato anche del reato di violenza privata aggravata dal metodo mafioso, per aver posizionato la sua auto in maniera tale da ostacolare il normale flusso della circolazione stradale e costringere l'egiziano ad arrestare la corsa della macchina a bordo della quale si trovava in compagnia della moglie e dei due figli minori.

«Esprimo grande apprezzamento per l'importante operazione svolta oggi dalla Squadra mobile di Roma, su richiesta della Dda, che ha portato all'arresto di due Casamonica di 21 e 19 anni accusati di essere gli autori della violenta aggressione avvenuta nella serata del 17 aprile in via Flavia Demetria, zona Romanina, ai danni di un cittadino egiziano», afferma il prefetto di Roma, Matteo Piantedosi, in relazione agli arresti, eseguiti dalla Polizia, dei due giovani, nipoti di Giuseppe Casamonica e figli di Guerrino Casamonica.

Video del giorno

Montalcino, il 'Sì' di Francesca Pascale e Paola Turci: "È una cosa meravigliosa"

Risotto integrale al limone con crudo di gamberi e pomodorini al timo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi