Venerdì nero in tutta Italia per lo sciopero dei mezzi di trasporto

TINO ROMANO

Proclamato uno stop degli autoferrotranvieri per protestare contro l'obbligo di Green Pass per accedere ai luoghi di lavoro

Sciopero dei trasporti venerdì 3 dicembre 2021: coinvolti treni, bus e metro nelle diverse città italiane. Un venerdì nero, quindi, per i viaggiatori del servizio pubblico costretti a spostarsi negli orari di punta e per chi sceglierà il treno come mezzo di trasporto per raggiungere i luoghi di villeggiatura in vista del Ponte dell'8 dicembre.

Alcune organizzazioni sindacali del settore dei trasporti hanno indetto per venerdì 3 dicembre un nuovo sciopero. Alla base della mobilitazione ci sono in primis le criticità legate all’uso del Green Pass e le discriminazioni che questo comporterebbe nei luoghi di lavoro. Ma si protesta anche contro la condizione degli autoferrotranvieri, su cui pesano la crisi e situazioni di «mancato rinnovo contrattuale, di assente tutela e salvaguardia relativamente alla salute e alla sicurezza».

Treni
Tra le aziende che aderiranno allo sciopero c’è anche Trenitalia. In una nota sul sito si legge che il personale sciopererà dalle 9.01 alle 17.00. I treni regionali saranno garantiti solo nelle fasce di maggiore frequentazione (dalle ore 06.00 alle ore 09.00 e dalle ore 18.00 alle ore 21.00). Non sono, invece, previste modifiche alla circolazione dei treni a lunga percorrenza. Per maggiori informazioni, è possibile consultare l’elenco sul sito selezionando la propria Regione.

Torino
Disagi possibili anche a Torino per lo sciopero nazionale di 4 ore del settore trasporto pubblico locale sull’utilizzo del Green Pass nei luoghi di lavoro, a cui aderisce l’Organizzazione Territoriale Ugl Autoferro. I dettagli sul sito della Gtt, Gruppo Trasporti Torinesi.

Milano
Si ferma per otto ore anche Trenord. L’azienda assicura che le fasce orarie di garanzia non saranno comunque interessate dall’agitazione sindacale, e che le persone dirette all’aeroporto potranno comunque raggiungerlo. In caso di cancellazione del servizio ferroviario, verrà implementato il servizio di autobus. Per quanto riguarda il trasporto pubblico locale, ATM ha fatto sapere che potranno avere ritardi o essere cancellate le corse delle linee 201, 220, 222, 230, 328, 423, 431, 433 e Smart Bus in partenza nella fascia oraria compresa tra le 18 e le 22. Saranno, invece, garantite le corse in partenza dai capolinea dall’inizio del servizio alle 18.

Bologna
TPER, la società che gestisce tra l'altro il trasporto pubblico locale su gomma anche nella provincia di Bologna, ha fatto sapere che lo sciopero si svolgerà dalle ore 11.00 alle ore 15.00 e riguarderà anche il personale dedicato al servizio “Marconi Express”. Più nello specifico, «per i bus urbani, suburbani ed extraurbani del bacino di Bologna saranno garantite solamente le corse dal capolinea centrale verso periferia, e viceversa, con orario di partenza fino alle ore 10.45». Il giorno dello scioperò sarà comunque possibile contattare il call center al numero 051-290290 per avere maggiori informazioni.

Roma
Il personale di ATAC incrocia le braccia dalle 8.30 alle 12.30. In questo lasso di tempo, si legge sul sito, non saranno garantiti il servizio di scale mobili né quello di biglietteria, così come ascensori e montascale nemmeno nelle stazioni che resteranno eventualmente aperte.

Napoli
Nel capoluogo partenopeo si protesta anche per l’immissione in ruolo capi servizio Funicolare, l’organizzazione del lavoro conseguente all’apertura della stazione Duomo della linea 1 e alcune problematiche relative alla messa in esercizio linea filoviaria 204. ANM, l’azienda concessionaria del servizio di trasporto pubblico locale nella città, fa sapere che i mezzi potrebbero fermarsi dalle 9 alle 13. Per quanto riguarda tram, bus e filobus, le ultime partenze saranno garantite fino a 30 minuti prima l’inizio dello sciopero per riprendere circa 30 minuti dopo la fine dello sciopero. L’ultima corsa della metro sarà, invece, garantita da Piscinola alle ore 9.16 e da Garibaldi alle ore 9.14. Il servizio riprenderà poi regolarmente alle 13.56 da Piscinola e alle 14.35 da Garibaldi. Le corse delle funicolari saranno garantite fino alle 9.20 e riprenderanno dalle 13.20. L’impianto di Mergellina sarà chiuso.

Altri stop
Dalle 8:30 alle 12:30 la vertenza coinvolgerà il lavoratori di bus e treni della provincia di Bari. In diverse modalità rispetteranno 4 ore di sciopero il personale dipendente Tpl della Regione Basilicata; dalle 17:30 alle 21:30 si ferma il personale di Busitalia Umbria.

Possibili disagi per chi volerà
Possibili disagi anche per chi deve prendere l’aereo. Dalle ore 13.00 alle 17.00 di venerdì è infatti previsto uno sciopero a livello locale sull’aeroporto di Napoli Capodichino indetto dall’Organizzazione Sindacale UGL-TA a cui aderisce l’Organizzazione Sindacale FILT-CGIL.

Video del giorno

Stati Uniti: una pioggia di orsacchiotti sul campo da hockey, ma è per beneficenza

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi