Procida, sessantenne si tuffa in mare per salvare due ragazzi: disperso

E’ accaduto stamane sulla spiaggia di Torregaveta battuta da un forte vento. Anche altri bagnanti si sono buttati in mare per prestare soccorso. Intervenuti Guardia Costiera e carabinieri. Salvi i giovani, ora all’ospedale di Pozzuoli. Proseguono le ricerche dell’uomo scomparso tra le onde

Un uomo di circa 60 anni risulta disperso nelle acque di Torregaveta (Monte di Procida), nell'area flegrea: si è lanciato in mare con altre persone per portare soccorso a due giovanissimi in difficoltà per la corrente e le onde alte. La spiaggia di Torregaveta stamani era battuta da un forte vento che alzava anche onde di un metro. Intorno alle 12 due ragazzi hanno deciso di sfidare le onde e si sono gettati in acqua, ma subito si sono trovati in difficoltà.

Dalla spiaggia e dal pontile, i pochi bagnanti presenti hanno notato la scena con le onde grosse che inghiottivano i due ragazzi ed hanno lanciato l'allarme. I più temerari si sono gettati in acqua, tra questi due anziani, ed uno dei due, un pendolare, da quanto si è appreso, nella zona a raccogliere frutti di mare, al momento, risulta disperso.

Sono intervenuti gli uomini della Guardia Costiera ed i carabinieri. Sia i due ragazzi che le altre persone gettatesi in acqua in loro aiuto sono state riportate a riva dai mezzi di soccorso.

I due giovanissimi soccorsi dal personale del 118 in evidente stato di shock sono stati trasferiti al Pronto Soccorso dell'ospedale civile di Pozzuoli.

Le ricerche per trovare l'uomo stanno proseguendo senza sosta. Sulla spiaggia di Torregaveta, appena appresa la notizia, si è portato anche il sindaco di Monte di Procida, Giuseppe Pugliese, che sta collaborando alle ricerche del disperso. 

 Nella ricerca sono impegnati i carabinieri, la Guardia Costiera delle sezioni di Baia e Monte di Procida con quattro unità e in appoggio anche due elicotteri della Polizia di Stato e dei Vigili del Fuoco. Da qualche ora sul posto sono al lavoro anche uomini del servizio subacqueo. Ai militari si sono affiancati anche diversi residenti molto pratici di quel tratto di mare, nel tentativo di ritrovare quanto prima l'uomo.

Le operazioni vengono seguite costantemente anche dal sindaco di Monte di Procida, Giuseppe Pugliese, che ha svolto un sopralluogo sulla spiaggia di Torregaveta e si tiene in contatto con gli operatori del soccorso.

«Ci si sta adoperando in tutti i modi per ritrovare l'anziano che con coraggio e grande generosità è andato in soccorso dei ragazzi - ha detto - Nonostante la sua mole è stato sopraffatto dal mare grosso. E pure sembra tutto assurdo: tutto è nato per un pallone finito in acqua. Mi auguro che i soccorsi riescano a giungere in tempo utile. Quel tratto di mare è infido. Già da ora ringrazio le forze di polizia ed i tanti civili che si sono adoperati per tirare a riva i ragazzi e gli altri soccorritori ed ora continuano ad adoperarsi per trovare il disperso».

Video del giorno

L'Aquila, abbattuto il Viadotto Cerqueta sulla A24: la demolizione controllata vista dal drone

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi