Casco, assicurazione, limiti di velocità e divieti: ecco come cambierà l’uso del monopattino in città

Fino al mese di febbraio scorso ci sono stati 25 incidenti gravi, di cui due mortali: fase sperimentale al termine, si lavora su una normativa completa

Regole più rigide in arrivo per i monopattini elettrici. Se ne sta occupando il Parlamento, nell’ambito dell’iter che prima o poi porterà alla riforma del Codice della strada attesa da tempo. Sia alla Camera sia al Senato, ricorda laleggepertutti.it, è iniziata in questi giorni la discussione su due disegni di legge presentati per stabilire delle norme più chiare – ma anche più rigide – sull’uso dei monopattini elettrici. Ma anche di monowheel, hoverboard e segway, oggi equiparati alle biciclette nella fase sperimentale introdotta dalla legge di Bilancio 2019. Ma cosa prevedono questi disegni di legge?

Le nuove regole
L’utilizzo dei monopattini sarà riservato a chi ha già compiuto i 18 anni. Divieto, quindi, ai minorenni per la guida su strada e un definitivo scostamento dei monopattini ad una regolamentazione simile a quella delle bici verso quella dei motorini. Anche in quest’ottica verrà introdotto l’obbligo di indossare il casco. Non solo: alla guida di un monopattino sarà obbligatorio anche il giubbotto catarifrangente. Ci sarà anche il divieto di circolare con monopattini elettrici – o con gli altri mezzi assimilati - dopo il tramonto. 

Sarà confermato il limite di velocità a 20 km/h e ci sarà la possibilità di circolare solo sulle strade urbane e sulle piste ciclabili con un limite massimo di 30 km/h. Ci sarà il divieto di sosta sui marciapiedi, con possibilità di rimozione forzata: per il mondo dello sharing le multe saranno gestito come quello dell’auto. In attesa di nuovi spazi per la mobilità dolce, a partire dalle piste ciclabili ma anche stalli per rendere più accessibile rispettare le nuove norme.

Velocità, età, casco: tutto quello che c'è da sapere sui monopattini elettrici

L’idea assicurazione dopo l’aumento di incidenti
Non è da escludere l’obbligo di copertura assicurativa, una sorta di Rc auto per i monopattini di cui già si parlava negli scorsi mesi di fronte all’aumento esponenziale di incidenti: le statistiche da quando è iniziata la fase sperimentale consigliano di imporre una polizza non solo a chi utilizza i mezzi in sharing, come previsto oggi, ma a chiunque esca di casa con il monopattino elettrico. Fino al mese di febbraio scorso ci sono stati 25 incidenti gravi, di cui due mortali. I feriti in prognosi riservata sono stati 11, una cinquantina quelli con prognosi fino a 40 giorni.

Il crash test del monopattino elettrico a 25 km/h

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi