Coronavirus, negli Stati Uniti le vaccinazioni potrebbero iniziare già dall’11 dicembre

La commissione esperti della Food and Drug Administration si riunirà il 10. Il vaccino, se approvato, potrebbe essere distribuito dopo 24 ore

Negli Stati Uniti le prime vaccinazioni contro il Covid-19 potrebbero essere effettuate già il prossimo 11 dicembre. Lo ha dichiarato alla Cnn Moncef Slaoui, il direttore di Operation Warp Speed, il programma della Casa Bianca per il finanziamento e l'approvvigionamento dei vaccini anti coronavirus.

Pfizer, che ha sviluppato insieme alla tedesca BioNTech un vaccino risultato efficace al 95%, ha depositato ieri la richiesta d'autorizzazione d'emergenza alla Food and Drug Administration statunitense (Fda).

La commissione degli esperti di vaccini della Fda si riunirà il 10 dicembre. Ciò significa, ha spiegato Slaoui, che il vaccino, se approvato, potrebbe essere distribuito già a partire dal giorno successivo.

«Il nostro piano è essere in grado di spedire le dosi ai centri vaccinali entro 24 ore dall'approvazione, quindi credo un giorno o due dall'approvazione, cioé l'11 o il 12 dicembre», ha dichiarato lo scienziato.

L'altra compagnia che ha concluso con successo la «Fase 3» dei test sul vaccino, Moderna, dovrebbe invece chiedere l'autorizzazione d'emergenza alla Fda nei prossimi giorni. 

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi