Forconi sotto casa, lady Galan inveisce contro di loro

Un manipolo di forconi, travestiti da commando della Grande Guerra, è andato a protestare sotto la villa dell’ex governatore a Cinto Euganeo. Per le ire della moglie

CINTO EUGANEO. La pioggia battente e il vento impetuoso non li hanno fermati. Stamattina, un gruppo di aderenti al movimento “9 Dicembre” si è posizionato nei paraggi dell'abitazione dell'ex governatore del Veneto Giancarlo Galan e l'ha letteralmente bombardato di insulti. “Vergognaaaaa”, “Ladriiiiiii”, “Corrottiiiiiii”, le offese che hanno fatto spalancare la finestra del piano superiore alla moglie del politico padovano.

“Non avete altro da fare?” ha urlato di rimando la signora. “Siamo disoccupati, licenziatiiii” hanno ribattuto in coro i focosi dirimpettai, che poi hanno continuato a più riprese ad urlare tutta la loro rabbia.

 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Degrado a Padova, il barista Facco: «Situazione tesa, minacciati da ubriachi e spacciatori»

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi