Non solo gin, vodka e bitter, ora nei cocktail ci va anche l'olio

Madre Martini (foto Andrea Di Lorenzo) 
"La scommessa del futuro" portare l'extravergine nella miscelazione, ma in parte già realtà visto i tanti barman che lo usano quotidianamente
4 minuti di lettura

Nel bicchiere da cocktail ci vanno solo spiriti, bitter, e qualche essenza ad aiutare. Non è una frase realmente detta da nessuno, ma di fatto è il riassunto di quello che quasi tutti, da sempre e ancora oggi, abbiamo pensato nell'immaginare un bicchiere miscelato. Il massimo dell'estro sarebbe stato un Bloody Mary, nel campo degli ingredienti.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori