Spiriti, l'Italia trionfa al Concorso mondiale di Bruxelles con grappe e gin

Spiriti, l'Italia trionfa al Concorso mondiale di Bruxelles con grappe e gin
Il nostro Paese connquista 52 medaglie su 145 campioni presentati. Buoni risultati anche per vermouth, amari e liquori. Al livello internazionale, è l'anno dei rum e della cachaça brasiliana. Ai vertici del palmares, Francia, Cina e Brasile 
3 minuti di lettura

L’Italia sbanca alla Spirits Selection del Concorso mondiale di Bruxelles con le sue grappe e i suoi gin, senza dimenticare amariliquori e qualche vermouth. Il Belpaese si è aggiudicato in tutto 52 medaglie su un totale di 145 campioni presentato, raggiungendo così una percentuale di riconoscimenti del 35%, contro la media generale delle medaglie assegnate che è del 30-32%.