Insulti e minacce da no vax e no pass: così Iaccarino, Spigaroli e gli altri ristoratori reagiscono agli attacchi social

Il controllo del green pass in un ristorante (@Cecilia Fabiano/LaPresse) 
La risposta di titolari e gestori di ristoranti, bar e pasticcerie bersagliati per dichiarazioni e cartelli a favore del certificato verde: "Noi non giudichiamo le loro scelte, loro non giudichino le nostre. Non ci intimidiscono"
4 minuti di lettura

"Sono i fatti quelli che contano, non gli insulti e gli attacchi sui social, le offese, le minacce a chi lavora e vorrebbe far lavorare i suoi dipendenti serenamente. Fuori da ogni polemica". Non usa mezzi termini Alfonso Iaccarino, chef del ristorante bistellato Don Alfonso 1980, imprenditore e assessore al Turismo del Comune di Sorrento preso di mira dai no pass dopo

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori