Guarda dove mangi e godrai due volte: il potere gustoso del piatto griffato Richard Ginori

Un elemento dell'allestimento della mostra al Museo della Ceramica di Mondovì 
Fino al 3 ottobre il Museo della Ceramica di Mondovì celebra i suoi primi dieci anni con la mostra "MIRABILE INDUSTRIA", per raccontare la produzione del distretto con pezzi dei designer più importanti come Gio Ponti, Giovanni Gariboldi e Giuseppe Sciolli
3 minuti di lettura

Non solo il cibo, ma anche il piatto. Il gourmet attento oggigiorno capovolge il piatto (vuoto) per riconoscerne la manifattura dal logo stampigliato sul fondo; spesso nei grandi ristoranti come nelle tavole di casa, si tratta dei piatti di Richard Ginori, da sempre protagonista delle credenze domestiche (comprese quelle della nonna) e che negli ultimi anni ha avviato numerose collaborazioni con chef e ristoranti stellati personalizzando colori e motivi anche in funzione del tipo di cucina o dell’allestimento del locale.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori