“Interdonato”: il limone siciliano che piace alla Regina d'Inghilterra per il tè delle 5

Un agrume storico arrivato fin dal Dopoguerra anche a Buckingam Palace. La distilleria Giardini d'Amore porta avanti la tradizione utilizzandolo per liquori raffinati
3 minuti di lettura

La storia del Limone Interdonato, prodotto tipico della jonica messinese, è strettamente correlata a quella dell’Unità d’Italia, di Garibaldi e dei moti rivoluzionari siciliani di Giovanni Interdonato, da cui prende il nome. Era noto come “il colonnello”, Giovanni Interdonato, nativo di Roccalumera. Insieme a vecchi carbonari messinesi, partecipò all’insurrezione antiborbonica nel 1848. Le sue gesta arrivarono fino all’orecchio di Garibaldi che lo incaricò di radunare i disertori e formare un battaglione. 

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori