Calamarata con scampi e melanzane

Calamarata con scampi e melanzane
Mare e orto in questo primo che esalta il particolare formato di pasta
1 minuti di lettura

La calamarata è un formato di grandi anelli di pasta, che corrisponde a circa la metà di un mezzo pacchero, tipico di Campania e Sicilia. Si presta particolarmente a condimenti di pesce o pesce e verdure, come in questa calamarata con scampi e melanzane. La dolcezza degli scampi, la freschezza del pomodorini e la golosità delle melanzane fritte ne fanno un piatto gustoso e sostanzioso, che può essere anche un piatto unico.


Vino consigliato: un Sicilia Inzolia o un Elba bianco

 

La ricetta: Calamarata con scampi e melanzane


Ingredienti per 4 persone
320 g di calamarata
16 scampi
1 melanzana
10 pomodorini ciliegia
mezzo bicchiere di vino bianco secco
3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
150 g di trito di sedano, carota e cipolla
mezzo peperoncino rosso fresco
1 scalogno
prezzemolo
olio di semi per friggere
sale



Procedimento
Tagliate lateralmente la coda degli scampi in modo da lasciare la polpa integra, quindi estraetela conservando i gusci e le teste.
Rosolate il trito di sedano, carote e cipolla in poco olio d'oliva. Unite i gusci e le teste degli scampi e sfumate con il vino. Fate evaporare a fiamma vivace, poi coprite con acqua e lasciate sobbollire per un’ora circa. Appena il brodo sarà ridotto, passate al passa verdura per spremere le teste, aggiustate di sale e filtrate.



Tagliate la melanzana a spicchi, eliminando i semi e riducetele a dadini. Friggetele in olio di semi bollente e scolatela su carta assorbente.
Nel frattempo lessate al dente la pasta in abbondante acqua salata.
Tritate lo scalogno e appassitelo in padella con l’olio e il peperoncino. Unite i pomodorini a pezzetti, saltandoli a fiamma viva. Dopo poco, unite la polpa degli scampi e i dadini di melanzana fritti. Spolverizzare con il prezzemolo tritato e bagnate con il brodo degli scampi.
Fate ridurre il sugo e scolate la pasta al dente nel condimento. Terminate la cottura in padella aggiungendo poco brodo se necessario.