Il fisco verde

Una stalla con pannelli solari per il benessere animale: gli incentivi

(foto: Miguel Villagran/Getty Images)
(foto: Miguel Villagran/Getty Images) 
Il "Parco Agrisolare" prevede agevolazioni per la realizzazione di impianti fotovoltaici su edifici a uso produttivo nei settori agricolo, zootecnico e agroindustriale, evitando il consumo di suolo. Anche in abbinamento a ristrutturazione dei fabbricati per coibentazione e areazione. Come partecipare al bando
2 minuti di lettura

Fotovoltaico e benessere degli animali. L'intervento "Parco Agrisolare" è destinato al settore agricolo ha infatti l'obbiettivo primario di promuovere la realizzazione di impianti a pannelli solari sugli edifici a uso produttivo nei settori agricolo, zootecnico e agroindustriale, evitando il consumo di suolo. In abbinamento a questo intervento è prevista la possibilità di finanziare le spese per ristrutturare fabbricati e stalle dal punto di vista della coibentazione e areazione delle strutture, in modo da contribuire in maniera significativa al miglioramento delle condizioni di vita negli allevamenti. Il tutto in tempi stretti. Il decreto di attuazione della misura, che rientra nel Pnrr, è stato firmato nei giorni scorsi dal ministro delle Politiche agricole, Stefano Patuanelli. Una volta ottenuto il via libera della Commissione europea sarà possibile presentare le domande di accesso al bando.

Beneficiari e spese

I piano prevede la realizzazione di impianti per una superficie complessiva pari a 4,3 milioni di mq per 0,43 GW. Il 40% delle risorse è riservato al finanziamento di progetti da realizzare nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. Gli impianti dovranno essere installati sui tetti degli edifici esistenti, dalle cascine alle stalle alle altre strutture coperte destinate all'attività agricola e/o zootecnica.

Il bando è riservato a:
•    imprenditori agricoli, in forma individuale o societaria;
•    imprese agroindustriali;  
•    cooperative agricole.

Sono esclusi i soggetti esonerati dalla tenuta della contabilità IVA con un volume di affari inferiore ai 7.000 euro annui.
Gli impianti da realizzare dovranno avere una potenza minima di  6/kW e non superiore a 500/kW. In ogni caso debbono essere destinati all'autoconsumo, quindi alla copertura del fabbisogno delle strutture agricole, mentre non sono finanziabili quelli destinati alla vendita dell'energia.

Sono previsti finanziamenti fino a 1.500 euro/Kw per i pannelli fotovoltaici, e altri 1.000 euro/Kw per i sistemi di accumulo. Agevolate anche le spese per i software di gestione degli impianti. Ulteriori finanziamenti andranno all'installazione di colonnine di ricarica per le macchine agricole e la mobilità elettrica in generale, sempre relativamente alle esigenze dell'azienda.

Coibentazione e areazione

Accanto alla realizzazione delle coperture desinate a incrementare l'uso delle energie rinnovabili, il piano "Parco Agrisolare" prevede anche la possibilità di presentare domande per il finanziamento di interventi di riqualificazione delle strutture produttive in sé. Le spese ammesse sono quelle di rimozione e smaltimento delle coperture in eternit, isolamento termico dei tetti, realizzazione di un sistema di aerazione connesso alla sostituzione del tetto. Obiettivo in questo caso è quello di migliorare la vivibilità degli allevamenti. Previsti  tempi stretti e una gestione "snella" della procedura in modo da garantire l'avvio immediato della realizzazione dei progetti.

Le domande per partecipare al bando

Per questo le domande di partecipazione saranno gestite dall'Gse, indicato dal Mipaaf quale attuatore della linea di intervento Pnrr. Per velocizzare i tempi è prevista una convenzione 'pubblico-pubblico' che consentirà di avviare subito le operazioni di attuazione dei programmi fotovoltaici ammessi ai finanziamenti. Il ministero dell'Agricoltura manterrà il ruolo di punto unico di contatto con il Servizio centrale per il Pnrr e avrà la responsabilità in tema di supervisione complessiva dell'intervento, in ognuna delle diverse fasi di attuazione dei progetti, oltre che in materia di gestione dei flussi finanziari.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito