Itinerari del cicloturismo

Dal Garda alla Valvestino, pedalando tra due (o tre) laghi

Lungo le curve scavate nella roccia della Valvestino. G. Pellizzari 
Un itinerario, breve, facile e per tutti (interamente su asfalto), incastonato tra laghi di rara bellezza
3 minuti di lettura

Qui si pedala tra le cime di roccia dolomitica del parco dell'Alto Garda Bresciano, vicino al confine con il Trentino, e i limoni mediterranei della riviera. Il Benaco (questo l'altro nome del Garda, il maggiore dei laghi italiani) gode di un microclima raro, forse unico al mondo: temperature miti anche in inverno, quasi da Mezzogiorno. Questo fa delle sue coste un magnifico luogo, pedalabile tutto l'anno: ormai celeberrimo il bellissimo tratto di pista ciclabile (seppure molto breve) che collega Limone con il confine trentino.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori