L'intervista

Il cacciatore di metano James Turitto: "Con camper e videocamera documento le fuoriuscite"

Si apposta fuori da raffinerie e gasdotti per verificare la dispersione di questo gas invisibile e inodore: "Inquina più della CO2. Se tagliassimo le emissioni vedremmo una differenza nel clima già in 10-20 anni"

3 minuti di lettura

Professione: cacciatore di metano. Il lavoro di James Turitto, per l'ong americana Clean Air Task Force, è molto particolare: si apposta con il suo camper nei dintorni di raffinerie, gasdotti o serbatoi di metano e grazie a una speciale videocamera documenta le fuoriuscite di questo gas invisibile e inodore che, nei primi vent'anni dal rilascio nell'aria, ha un impatto sul riscaldamento globale oltre 80 volte superiore a quello della CO2.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori