Clima

La neve che se ne va: la criosfera diventa sempre più piccola

Sculture di ghiaccio dell'artista brasiliano Nele Azevedo mentre si sciolgono nel corso di una performance a Berlino, per richiamare l'attenzione sulla perdita della criosfera. John MacDougall/AFP via Getty Images 
La prima mappa globale della criosfera mostra che la stiamo perdendo 87 mila km² l'anno di superfici innevate o ghiacciate. Con conseguenze enormi su temperatura, livello dei mari, correnti oceaniche e disponibilità di acqua dolce
2 minuti di lettura

Il termine criosfera è usato per indicare quelle zone della Terra dove l’acqua è congelata e include superfici innevate, terreni gelati, ghiaccio marino e terrestre e le calotte polari dell’Antartide e della Groenlandia. Il termine fu introdotto nel 1923 dal meteorologo polacco Antoni Boleslaw Dobrowolski e deriva dalla parola greca kryos, che significa freddo.

La criosfera gioca un ruolo fondamentale sul clima del nostro pianeta attraverso il controllo che esercita sulla temperatura del pianeta, il livello dei mari, le correnti oceaniche e la distribuzione geografica di acqua dolce sul pianeta.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori