Decarbonizzazione

Che Pasqua sostenibile per il Regno Unito: 80% di energia da fonti rinnovabili

Nessuna fonte a carbone è stata necessaria. Al record hanno contribuito vari fattori: il clima, con sole e vento; l'attività ridotta per il giorno di festa; e le restrizioni del lockdown ancora in vigore per la pandemia. Ma è un grande passo in avanti

1 minuti di lettura

LONDRA - Dentro l'uovo di Pasqua, anzi per la precisione di Pasquetta, gli inglesi hanno trovato un record di energia verde. Lunedì 5 aprile è diventato il giorno in cui l'elettricità del Regno Unito è arrivata dalla maggiore percentuale mai registrata di fonti sostenibili, generando la minore quantità di sempre di emissioni nocive. Per l'esattezza, nella giornata dell'Easter Monday, come è chiamata qui la festività di Pasquetta, quasi l'80 per cento dell'energia nazionale è venuta da risorse rinnovabili: in particolare, il 39 per cento da batterie eoliche e il 21 per cento da pannelli solari.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori