La classifica

Trasporto pubblico, Roma tra le città europee più pet-friendly

Secondo un'indagine di Money.co.uk la capitale è sul podio, dopo Londra e Parigi, per la qualità della vita dei nostri animali domestici. Mezzi pubblici compresi
2 minuti di lettura

La metropolitana migliore del mondo? E' senza dubbio quella coreana di Seul, che svetta in tutte le classifiche del report "The World's Best Subway System, Revealed" (2018, Essential Living) dedicato al trasporto pubblico al livello globale. Nella top five, in quanto a servizi (per accessibilità, puntualità, comfort, costi, convenienza, infrastrutture, capacità e connettività wi-fi) compaiono le subway di Shanghai (Cina), Tokyo (Giappone), Città del Messico (Messico) e Londra (Regno Unito). Fanalini di coda - sembrerà strano - Parigi (Francia), Pechino (Cina) e Mosca (Russia). Ma la vera sorpresa arriva da Roma, che conquista invece il bronzo nella classifica delle città europee dove il trasporto pubblico si dimostra più pet-friendly. E non solo.

Ebbene sì, se doveste scegliere tra le migliori città d'Europa - tra le 20 più popolate - per andare a vivere con il vostro amico a quattro zampe viaggiando sui mezzi pubblici, e vokendo coccolarlo in tanti altri modi, Roma saprà accontentarvi. Almeno stando al punteggio calcolato da Money.co.uk nel suo report sulle città europee pet-friendly 2021: da 1 a 100, la città eterna vanta infatti 57,5 punti, grazie ai suoi 39 toelettatori, 29 asili nido per animali domestici e ben 129 negozi per lo shopping dedicato. Fanno meglio solo Londra (82,5 punti) con 164 parchi, 240 toelette e 172 pensioni e Parigi (71 punti) con ben 163 aree verdi che accogono i migliori amici dell'uomo.

Cani e gatti. Il sondaggio rivela anche che l'animale domestico più diffuso è il gatto: sono 69.830.100 quelli registrati tra Regno Unito, Francia, Germania, Italia, Russia, Belgio, Austria, Spagna, Polonia, Romania e Ungheria. Anche se i britannici sembrano preferire i cani (9.000.000 quelli registrati), che risultano essere il 12,5% più popolari dei gatti (8 milioni); mentre i pesci (37 milioni) sono molto più amati in Francia (+87%) che nel Regno Unito (20 milioni). I paesi con il maggior numero di gatti sono invece la Russia (17,8 milioni) e la Germania (8,2 milioni). Restando in Europa, il cane resta però l'animale domestico più amato e adottato in Polonia (7,3 milioni), Spagna (4,7 milioni), Romania (4,1 milioni) e Ungheria (2,8 milioni).

Quanto ci costano. Chi ama gli animali sa bene che prendersi cura di un cane, un gatto o qualsiasi altro esemplare "domestico" ha un costo e presuppone l'esigenza di servizi e cure. Per questo è bene valutare quale pet possiamo permetterci prima di adottarne uno. "Diventano a tutti gli effetti un membro della famiglia - ricorda Salman Haqqi, esperto di finanza di Money.co.uk, e oltre a farci compagnia, aiutano a ridurre i livelli di stress aumentano le nostre attività sociali. Ma prima di adottare un animale va preso in considerazione il fatto che ci costerà in media tra i 18.000 e i 30.000 euro circa. Si tratta di cifre orientative che comprendono il costo di cibo, giocattoli, toeletta, cure veterinarie. Ma basti pensare che solo per dare da mangiare al nostro animale domestico spendiamo in media tra i 200 e i 400 euro al mese. Senza contare che i cani di taglia media o grande pesano ancora di più sul bilancio familiare e che il prezzo del cibo per animali varia in base alla qualità. Mentre va da sé che nutrire criceti, uccellini e altri animali più piccoli non può che costare sensibilmente meno".