Usa: oltre 1,8 miliardi di dollari di danni per eventi meteo estremi negli ultimi 40 anni

Incendi a Calistoga, in California, dove sono andati in fumo 56 mila acri di bosco tra le contee di Sonoma e Napa (afp)
I dati Noaa sui disastri ambientali dal 1980 ad oggi. Solo i primi nove mesi del 2020 pareggiano il record annuale di 16 eventi del 2011 e 2017
1 minuti di lettura
Dal 1980 a oggi gli Stati Uniti hanno subito 279 disastri meteorologici e climatici nei quali i danni e i relativi costi complessivi hanno raggiunto o superato 1 miliardo di dollari (compreso l'adeguamento dell'inflazione al 2020). Il costo totale di questi 279 eventi supera i 1.825 miliardi di dollari. Così secondo i dati dei National centers for environmental information (Ncei) della Noaa, la National oceanic and atmospheric administration, l'agenzia federale statunitense che si interessa di oceanografia, meteorologia e climatologia.

Nel 2020, in base a dati aggiornati a oggi, 7 ottobre, gli Stati Uniti hanno subito 16 eventi di disastro meteorologico-climatico che hanno causato perdite superiori a 1 miliardo di dollari ciascuno. Si è trattato di un evento di siccità, 11 eventi di tempesta violenta, 3 eventi di cicloni tropicali e un evento di incendio. Nel complesso, gli eventi hanno provocato la morte di 188 persone e hanno avuto significativi effetti economici sulle aree colpite.

Aumentano intensità e frequenza degli eventi e dei danni associati. La media annuale 1980-2019 è di 6,6 eventi, la la media annua degli ultimi 5 anni (2015-2019) è di 13,8 eventi. Ancora, i primi 9 mesi del 2020 pareggiano il record annuale di 16 eventi verificatisi negli interi 2011 e nel 2017. Il 2020 è poi il sesto anno consecutivo (2015-2020) in cui eventi meteorologici e disastri climatici da 10 o più miliardi di dollari hanno colpito gli stati uniti. Negli ultimi 41 anni (1980-2020), gli anni con 10 o più eventi di disastro da miliardi di dollari separati includono 1998, 2008, 2011-2012 e 2015-2020.

Il National centers for environmental information tiene traccia e valuta gli eventi climatici negli Usa e nel mondo che hanno grandi impatti economici e sociali ed è spesso chiamato a fornire riepiloghi delle tendenze, degli estremi e dei confronti delle precipitazioni e delle temperature globali e statunitensi nella loro prospettiva storica.