Trump: "La Nasa era morta, l'ho resuscitata". E l’ex astronauta Kelly lo zittisce con un tweet

La risposta del pioniere che ha trascorso un anno nello spazio: "I grandi leader si prendono le colpe e distribuiscono i meriti". Anche la moglie (ex dipendente della Nasa) richiama il presidente all’umiltà. La moglie, Amiko Kelly, che ha lavorato alla Nasa, è altrettanto caustica: "Mio marito era nello spazio per un anno nel suo quarto volo quando sei sceso dalle scale mobili e hai annunciato la tua presidenza. La mia carriera alla Nasa è stata esaltante. Ma la cosa più importante che ho imparato è stata l'umiltà"

3 minuti di lettura
Scott Kelly 
Nel periodo in cui gli astronauti sono in servizio è molto difficile che qualcuno di loro prenda posizioni pubbliche che in qualche modo coinvolgano la politica. Figuriamoci criticare o "blastare" sui social network il "commander in chief", il capo della Casa Bianca.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Mattino di Padova la comunità dei lettori