Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Blitz di Profumo su Vitrociset, vuole subentrare a Fincantieri

Alessandro Profumo, ad di Leonardo

Ieri si è tenuto il Consiglio di Amministrazione di Leonardo, nel quale l’Amministratore Delegato ha proposto di esercitare il diritto di prelazione sul 98,54%. Ma Vitrosicet è oggetto di acquisizione da parte di Mermec e Fincantieri

TRIESTE. Ieri si è tenuto il Consiglio di Amministrazione di Leonardo, nel quale l’Amministratore Delegato Alessandro Profumo ha proposto di esercitare il diritto di prelazione sul 98,54% di Vitrociset. Il CdA non ha preso decisioni in merito e la riunione è stata riaggiornata a oggi pomeriggio.

Si ricorda che la quota di maggioranza di Vitrociset è oggetto di acquisizione da parte di Mermec e Fincantieri, che sono in attesa delle consuete autorizzazioni e di un eventuale esercizio della gold ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

TRIESTE. Ieri si è tenuto il Consiglio di Amministrazione di Leonardo, nel quale l’Amministratore Delegato Alessandro Profumo ha proposto di esercitare il diritto di prelazione sul 98,54% di Vitrociset. Il CdA non ha preso decisioni in merito e la riunione è stata riaggiornata a oggi pomeriggio.

Si ricorda che la quota di maggioranza di Vitrociset è oggetto di acquisizione da parte di Mermec e Fincantieri, che sono in attesa delle consuete autorizzazioni e di un eventuale esercizio della golden power da parte del governo. Leonardo però, in funzione della quota dell’1,46% della società, possiede un diritto di prelazione, che già negli scorsi giorni era stato evocato dal Ceo Profumo.

La mossa dell’Ad inserisce nelle partita iniziata negli ultimi mesi tra Fincantieri e Leonardo, che vede anche contendere l’ingresso dell’ex Finmeccanica nella partnership tra il gruppo cantieristico e Naval Group.