Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Tensioni sulla utility, il titolo soffre in Borsa e chiude a -1,69 per cento

All’indomani della notizia dell’uscita di Roberto Gumirato, dg della società, il titolo soffre sul mercato. In giornata sono arrivate anche le precisazioni di  Nicola Cecconato, presidente della società, che nega la dialettica interna con il manager

TREVISO. Giornata di vendite per il titolo di Ascopiave  che lascia sul terreno l’1,69% rispetto alla già debole chiusura di ieri (-0,6%), registrando la peggior performance all’interno dell’indice Ftse Italia Servizi Pubblici.
A pesare ancora sulle quotazioni dei titoli del gruppo presieduto da Nicola Cecconato sia i deboli risultati del 2° trimestre del 2018 sia la precisazione di F2i in merito all’indiscrezione di stampa pubblicata la mattina di mercoledì 1 agosto relativa alla possibilità ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

TREVISO. Giornata di vendite per il titolo di Ascopiave  che lascia sul terreno l’1,69% rispetto alla già debole chiusura di ieri (-0,6%), registrando la peggior performance all’interno dell’indice Ftse Italia Servizi Pubblici.
A pesare ancora sulle quotazioni dei titoli del gruppo presieduto da Nicola Cecconato sia i deboli risultati del 2° trimestre del 2018 sia la precisazione di F2i in merito all’indiscrezione di stampa pubblicata la mattina di mercoledì 1 agosto relativa alla possibilità che lo stesso fondo infrastrutturale porti a casa Asco Holding, azionista di maggioranza di Ascopiave con il 61,6% del capitale, per poi lanciare un’Opa sulla restante parte del capitale a 3,85 euro per azione.

Lo precisa in una nota il presidente della mutiutility di Pieve di Soligo, che sottolinea come il documento fatto pervenire ai vertici delle sue società all'inizio di luglio da F2i non contenga «alcuna indicazione né di tempistiche, né di eventuali prezzi di acquisto. Pertanto - prosegue Cecconato - è persino improprio parlare di un'offerta, dato che si era nel campo di mere manifestazioni generiche di un qualche interesse».

Cecconato ha anche chiarito che le dimissioni del direttore generale di Ascopiave, Roberto Gumirato, secondo indiscrezioni di stampa segno di una crisi nella governance, sono di natura «consensuale» e rientrano nell'alveo dei «normali avvicendamenti che avvengono in tutte le aziende».