Villa Sandi: partnership in Cina per il Prosecco

Le bollicine di Villa Sandi saranno gestite in Cina da Asc Fine Wines, già distributore di Gaja, Banfi e Masi e con un portfolio di oltre 1200 marchi premium importati da oltre cento paesi.

Le bollicine di Villa Sandi saranno gestite in Cina da Asc Fine Wines, già distributore di Gaja, Banfi e Masi e con un portfolio di oltre 1200 marchi premium importati da oltre cento paesi. Dopo oltre 10 anni di test di mercato, durante i quali la distribuzione era stata limitata ad alcune province e città dell’ex impero di mezzo, l’azienda trevigiana ha siglato un accordo che varrà anche per Hong Kong e Macao.

“Credo nella possibilità di replicare il fenomeno Prosecco anche in Cina – sostiene Giancarlo Moretti Polegato, presidente di Villa Sandi in un articolo di Pambianco – e penso che i tempi siano maturi per promuovere su scala nazionale un prodotto come il nostro. Non sarà facile e non darà risultati immediati, ma c’è potenziale e insieme a Asc siamo pronti a mettere in campo tutti gli sforzi necessari per informare e formare un nuovo tipo di consumatore”.


Villa Sandi, che opera nel mercato con i marchi Villa Sandi e La Gioiosa ed è inoltre proprietaria del brand Casa Gheller (distribuito in Italia da Duca di Salaparuta), ha chiuso il 2016 con un giro d’affari di 87,8 milioni di euro, in crescita del 20% sul 2016.

Video del giorno

Tamberi medagliato: "Cari padovani, cari veneti, un pezzetto è anche vostro"

Frittata con farina di ceci e zucchine

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi