Tangenti Mose, Galan patteggia: il gip dice sì ai domiciliari. Scarcerato, torna a Cinto Euganeo

L’ex governatore ed ex ministro ha raggiunto l’accordo con la Procura per una pena di due anni e 10 mesi e una confisca di 2 milioni 600 mila euro. Andrà ai domiciliari nella sua villa di Cinto Euganeo. Gli avvocati: "Abbiamo accettato l'inaccettabile per evitare il carcere, dove è dimagrito di 22 chili"

Polpette di spinaci, riso e ricotta

Casa di Vita