Bitonci lancia la crociata contro il kebab

Dentro le mura e nelle frazioni proibiti i locali per la vendita di pietanze da asporto

 CITTADELLA. Arrivato sull'onda dell'immigrazione il kebab, pietanza di carne arrostita caratteristica della gastronomia mediorientale, ha ormai fatto breccia in Italia. Non c'è città o paese che non abbia il suo kebab, ma Cittadella ha deciso di essere l'eccezione. Già due anni fa Massimo Bitonci, sindaco e deputato della Lega, aveva vietato la vendita ambulante della carne arrostita. Ieri ha messo il veto all'apertura di negozi che vendono kebab e pietanze da asporto. A suo dire «non sono certamente alimenti che fanno parte della nostra tradizione e della nostra identità, senza considerare che, nei luoghi dove se ne è permessa l'indiscriminata apertura, le amministrazioni comunali e i cittadini si sono pentiti amaramente».  Il provvedimento è stato approvato dalla giunta di centrodestra, che ha posto una serie di limitazioni alle attività commerciali e artigianali a Cittadella e nelle frazioni. «Nei nostri centri storici - ha spiegato Bitonci - non sono benvenute attività che per le loro caratteristiche, come trattare cibi cotti e trasformati da consumare sul posto senza disporre di appositi spazi, potrebbero determinare l'abbandono indiscriminato di rifiuti. Per non parlare dello scarso rispetto delle norme igienico-sanitarie di quelle pietanze cotte e lasciate all'aperto per lungo tempo. Dobbiamo rivalutare i nostri ottimi prodotti locali».  Secondo Bitonci, se il Comune non intervenisse con una regolamentazione «ci si potrebbe trovare in centro storico l'apertura di tali attività che diventerebbero il ritrovo di gruppi di consumatori tipici di queste pietanze mediorientali». Non manca la polemica nei confronti di Padova, amministrata dal centrosinistra: «Chi vuole mangiare questi prodotti - aggiunge il sindaco del Carroccio - che spesso si caratterizzano per scarso rispetto delle norme igienico-sanitarie, faccia una trentina di chilometri e vada magari a Padova».  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Focaccia integrale alla farina di lenticchie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi