CANTASTORIE PER BAMBINI

Dove sono finite le nonne di una volta con una nuvola di capelli bianchi e occhiali spessi come fondi di bottiglia? Alla sera, adagiate nella poltrona, circondate da una nidiata di nipoti, raccontavano una fiaba. Le nonne di oggi sono dinamiche, fanno aerobica e fitness e le favole se le sono dimenticate. La «tusitala», la cantastorie di oggi che tenta di turare la falla della scomparsa delle nonne, è una ragazza che si chiama Marnie Campagnaro. Con l'assessore provinciale Marzia Magagnin (nella foto) e il pediatra Giacomo Toffol ha messo a punto un progetto dal titolo «Bambini diamoci una mano... per un mondo migliore». Nella sala di rappresentanza di palazzo santo Stefano ne sono stati analizzati i risultati: 114 le scuole dell'infanzia che hanno risposto alla proposta e 61 i Comuni che hanno aderito. «Se mettiamo in conto le famiglie - dice Campagnaro - possiamo calcolare che questa ventata di freschezza ha investito centinaia e centinaia di persone. Si è voluto attirare l'attenzione dei piccoli, l'età media è attorno ai 5 anni, sul rispetto per l'ambiente, l'adozione di comportamenti responsabili, il riutilizzo dei materiali, il risparmio idrico ed energetico». (al.co.)
2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Maltempo, ecco la violenta grandinata che si è abbattuta su Padova, Selvazzano e Torreglia

Risotto integrale al limone con crudo di gamberi e pomodorini al timo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi