Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Nuova chance per Fortin il velocista di Pernumia torna pro con la Cofidis

PERNUMIA A molti era sembrato strano che Pippo Fortin continuasse a correre “soltanto” a livello Continental. Anche perché il velocista di Pernumia aveva, e ha tuttora a maggior ragione, le carte in...

PERNUMIA

A molti era sembrato strano che Pippo Fortin continuasse a correre “soltanto” a livello Continental. Anche perché il velocista di Pernumia aveva, e ha tuttora a maggior ragione, le carte in regola per competere anche tra i professionisti. Se ne è accorta la Cofidis, che lo ha ingaggiato per la stagione 2019. Fortin torna dunque tra i pro a distanza di qualche anno salutando l’Austria, dove aveva scorazzato nell’ultimo biennio vestendo le maglie di Tirol Cycling Team nel 2017 e del T ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

PERNUMIA

A molti era sembrato strano che Pippo Fortin continuasse a correre “soltanto” a livello Continental. Anche perché il velocista di Pernumia aveva, e ha tuttora a maggior ragione, le carte in regola per competere anche tra i professionisti. Se ne è accorta la Cofidis, che lo ha ingaggiato per la stagione 2019. Fortin torna dunque tra i pro a distanza di qualche anno salutando l’Austria, dove aveva scorazzato nell’ultimo biennio vestendo le maglie di Tirol Cycling Team nel 2017 e del Team Felbermayr-Simplon Wels durante l’annata corrente.

Il 29enne padovano rientra così nel grande ciclismo a distanza di quattro anni dalla sua esperienza alla Bardiani-Csf (2013 e 2014), dopo che la sua carriera da professionista delle due ruote a pedali era scattata nel 2011 all’Androni Giocattoli per proseguire poi con Type 1-Sanofi (2012), Bardiani appunto, e Gm Cycling (2015 e 2016). «Sono davvero felice di arrivare in Francia, in una squadra storica e molto quotata. E sarò orgoglioso di mettermi al servizio di Christophe Laporte e Nacer Bouhanni nella preparazione degli sprint», le prime parole del corridore padovano.

Sprinter con la stoccata sempre pronta e sempre pronto a mettersi al servizio dei propri compagni, Fortin è già stato inquadrato dal manager della Cofidis, Cédric Vasseur, che ne ha già tratteggiato il ruolo all’interno del gruppo transalpino: «Sarà una pedina fondamentale per la squadra grazie a cui lanciare lo sprint dei nostri velocisti di punta». —

Mattia Rossetto