Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Citta senza pietà col Tombolo Vigontina Cinque gol granata in versione vichinga

Il neoacquisto Branca non va a segno, ma fa la differenza. Triangolazioni vincenti di Scappini, Finotto e Schenetti

tombolo

Non è stata esattamente la finale della Supercoppa europea tra Atletico e Real Madrid, ma anche il derby dell’Alta tra Tombolo Vigontina e Cittadella ha regalato un pomeriggio piacevole ai 300 aficionados sugli spalti del Comunale di via Sant’Andrea apostolo, e cinque bei gol. È finita, appunto, con un 5-0 per i granata di Roberto Venturato, risultato che, se questa non fosse soltanto un’amichevole agostana, pertanto da prendere sul serio solo fino a un certo punto, si potrebbe dire ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

tombolo

Non è stata esattamente la finale della Supercoppa europea tra Atletico e Real Madrid, ma anche il derby dell’Alta tra Tombolo Vigontina e Cittadella ha regalato un pomeriggio piacevole ai 300 aficionados sugli spalti del Comunale di via Sant’Andrea apostolo, e cinque bei gol. È finita, appunto, con un 5-0 per i granata di Roberto Venturato, risultato che, se questa non fosse soltanto un’amichevole agostana, pertanto da prendere sul serio solo fino a un certo punto, si potrebbe dire che riscatta il 2-2 del giorno precedente in casa dell’Este. Rispetto a quel test, il tecnico del Citta ha rivoluzionato completamente la formazione, in modo da regalare i 90’ a tutti i suoi uomini, nell’ultima uscita prima del debutto in campionato, prevista, salvo novità, per domenica prossima contro il Crotone al Tombolato.



Tra le cose più belle della partita che ha opposto una squadra del torneo cadetto a una di Eccellenza, la costante ricerca delle triangolazioni strette tra le punte del Citta, con Scappini a fare da riferimento in area, Finotto a girargli intorno e Schenetti a inserirsi e a inventare sulla trequarti. Ma anche il piglio che continua a esibire il “vichingo” Branca che, arrivato direttamente dal campionato di Serie B danese, impressiona per come si è inserito rapidamente nei meccanismi della manovra granata, sempre pronto, com’è, a “buttarsi dentro” e a ripiegare con un generoso movimento a stantuffo. Meno indicazioni riguardano la fase difensiva, perché, com’era naturale che fosse, Paleari non è stato praticamente impegnato, se si esclude un tuffo sul suo palo a respingere la punizione di Brugnolo attorno al quarto d’ora della ripresa.



L’elenco dei gol comincia al 10’ dando conto del diagonale rasoterra di Settembrini, pure lui già molto vispo, a concludere a bersaglio un’azione insistita di Schenetti. Tre giri di lancetta più tardi è arrivato il bis, con un destro a girare di Scappini, dopo una combinazione fra Branca e Settembrini. Al 19’ ecco la doppietta dell’ex attaccante della Cremonese, con un pregevole destro diretto all’incrocio dal limite dell’area. Diverse le altre occasioni, fra cui bisogna comunque dar conto, se non altro, del palo colto da Settembrini al tramonto del primo tempo, col suo tiro deviato sul montante da Milesi. Nella ripresa si è unito ai marcatori anche Finotto, che ha rimpinguato il tabellino con una rapida girata al volo a deviare il corner di Branca, mentre Schenetti, liberato davanti al portiere da Scappini, ha calato il pokerissimo a metà della frazione. Spazio anche per un altro legno, colpito da Scappini dopo una combinazione con lo stesso Finotto, e per almeno un altro paio di grosse occasioni.



L’impressione è che tra le due formazioni viste in campo nella due giorni di amichevoli, questa si avvicini di più a quella che si vedrà all’esordio in campionato di domenica prossima, sempre che si giochi sul serio, stante l’incognita degli eventuali ricorsi contro il blocco dei ripescaggi. Adorni e Benedetti dovrebbero andare a irrobustire il reparto arretrato, forse anche Camigliano, ma difficilmente l’undici di partenza cambierà di molto rispetto a questo, a meno di sorprese. Di sicuro il Citta sembra arrivare bene all’appuntamento. —