Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Marco Bettin, il pescatore d’oro che ha portato Padova sul podio

la storiabattaglia termeNon poteva chiedere di più la spedizione della Pescatori Padovani, che a Novi di Modena ha partecipato ai Campionati del mondo di pesca al colpo, riservati alle categorie...

la storia

battaglia terme

Non poteva chiedere di più la spedizione della Pescatori Padovani, che a Novi di Modena ha partecipato ai Campionati del mondo di pesca al colpo, riservati alle categorie Under 15, Under 20 e Under 25. A cominciare da Marco Bettin, giovanissimo di Battaglia Terme, vincitore del titolo mondiale individuale Under 15 sulle acque del Cavo Lama. Dopo l’esperienza dell’anno scorso ai Mondiali d’Irlanda con la Nazionale Under 14 (culminata con un argento di squadra), il port ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

la storia

battaglia terme

Non poteva chiedere di più la spedizione della Pescatori Padovani, che a Novi di Modena ha partecipato ai Campionati del mondo di pesca al colpo, riservati alle categorie Under 15, Under 20 e Under 25. A cominciare da Marco Bettin, giovanissimo di Battaglia Terme, vincitore del titolo mondiale individuale Under 15 sulle acque del Cavo Lama. Dopo l’esperienza dell’anno scorso ai Mondiali d’Irlanda con la Nazionale Under 14 (culminata con un argento di squadra), il portacolori della Pescatori Padovani si è imposto staccando gli altri concorrenti con una pesata da 3.900 punti, che ha scatenato le urla di giubilo di atleti, tecnici e familiari, nonché una serie di secchiate d’acqua rinfrescanti. Grazie alla sua prestazione strepitosa e al terzo posto di Federico Nosotti, l’Italia Under 15 si è laureata campione del mondo con appena 19 penalità, davanti a Ungheria (36) e Polonia (42). L’oro di Bettin ricompensa l’impegno e la dedizione della Pescatori Padovani, storica società della famiglia Bettella, che ha il suo fiore all’occhiello nel settore giovanile. L’Under 20 del mitico ct Umberto Ballabeni, spalleggiato proprio dal giovane Alberto Bettella - per la prima volta in veste di vice ct nello staff tecnico della Nazionale, che comprendeva anche papà Paolo -, ha fatto ancora meglio dell’Under 15. Memore dell’Europeo 2007 vinto da Ballabeni, il team azzurro ha conquistato l’oro grazie a una prima prova con sole 7 penalità, per poi chiudere a 22 con ben 20 lunghezze di vantaggio nei confronti della Francia (42), che ha preceduto sul podio la Spagna (46). Il medagliere italiano è stato impreziosito dalle medaglie d’oro e d’argento centrate a livello individuale da Andrea Aguzzoli e Luca Armiraglio nella stessa categoria. «Siamo stati bravi ad apportare i cambiamenti nella pescata, richiesti da carassi e carpe, le tipologie di pesci del Cavo Lama», osserva Alberto Bettella, «Avevamo ragazzi bravi che hanno saputo sfruttare le loro potenzialità. Bettin gareggia da 4 anni alla Pescatori: è entrato subito nel club azzurro guadagnandosi nel 2017 la convocazione per il Mondiale Under 14». —

Mattia Rossetto