Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

In due agguantano la C Silver Solo 8 formazioni in Serie D Le Lupe approdano pure in B

PADOVA La geografia del basket padovano ha cambiato morfologia, ma non la sostanza rispetto alla passata stagione. Se in Serie B l’Antenore Virtus Padova resta l’unica rappresentante della nostra...

PADOVA

La geografia del basket padovano ha cambiato morfologia, ma non la sostanza rispetto alla passata stagione. Se in Serie B l’Antenore Virtus Padova resta l’unica rappresentante della nostra pallacanestro a livello nazionale, la situazione è molto più fluida nelle categorie regionali. Mentre in C Gold il Guerriero Padova ha rinnovato la propria permanenza varando la linea verde, la quota padovana in C Silver ha rischiato di scendere da tre a una sola formazione dopo la retrocessione del ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

PADOVA

La geografia del basket padovano ha cambiato morfologia, ma non la sostanza rispetto alla passata stagione. Se in Serie B l’Antenore Virtus Padova resta l’unica rappresentante della nostra pallacanestro a livello nazionale, la situazione è molto più fluida nelle categorie regionali. Mentre in C Gold il Guerriero Padova ha rinnovato la propria permanenza varando la linea verde, la quota padovana in C Silver ha rischiato di scendere da tre a una sola formazione dopo la retrocessione del Felmac Limena e la rinuncia dell’Albignasego. Alla riapertura dei termini d’iscrizione, però, Limena e Cittadella sono state ammesse al campionato con l’ambizioso Bam-Abano Montegrotto già iscritto di diritto.

Il Felmac Limena di Daniele Valentini ha aggiunto qualità al roster assicurandosi l’ex Giacomo Vizzotto, “Ciccio” Fabian, Marcello Berti e anche Massimiliano Moretti dall’Albignasego, oltre ad Alberto Livio dal Bam. Anche il Citta, che ritrova la categoria dopo due anni, si è mosso con decisione sul mercato: il nuovo allenatore Carlo Corazza potrà contare su Matteo Sorgente, Denis Trento, Giorgio Peroni, Tommaso Gasparin, Matteo Zamuner, ma anche Michael Salvato, altro ex dell’Albignasego.

In Serie D, dove il numero di squadre in due gironi (Blu e Verde) diminuisce da 32 a 28, dovevano essere ben 12 le padovane, ma con Limena e Cittadella in C Silver e le rinunce di Noventa e Piombino Dese, ne sono rimaste solo 8: Arcella, Mestrino, Redentore Este, Roncaglia, Solesino, Union Vigonza, Usmi e Vigodarzere. Anche qui non mancano i trasferimenti. Con il roster a cantiere aperto, Mestrino ha rimesso in panchina Enrico Cogo integrando in squadra Matteo Sartore da Cittadella e Jamal Guennoun dal Patavium. In ambito femminile, le Lupe hanno “monopolizzato” le prime tre categorie: dopo il Fila San Martino in A/1 e il Fanola in A/2, la società giallonera giocherà con una squadra anche in B con le neopromosse Giovani Lupe. Proprio la B femminile, il cui organico si riduce da 16 a 14 squadre, ha perso la rinunciataria Cadelfa. —

M. R.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI