Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Nell’Italia in trionfo in Belgio ci sono i padovani Leo e Gian

VILVOORDE (BELGIO). C’è anche un po’ di Padova nella Nazionale Under 18 che ha conquistato il prestigioso torneo internazionale di Wevza, disputato a Vilvoorde. Grande successo quello della selezione...

VILVOORDE (BELGIO). C’è anche un po’ di Padova nella Nazionale Under 18 che ha conquistato il prestigioso torneo internazionale di Wevza, disputato a Vilvoorde. Grande successo quello della selezione del tecnico Vincenzo Fanizza, che ha potuto contare anche sull’alzatore delle giovanili della Kioene Leonardo Ferrato e su Gianluca Dal Corso, schiacciatore ora in forza al Club Italia, ma cresciuto pallavolisticamente nelle file del Sant’Angelo di Borgoricco.

Alla rassegna hanno partecipato otto ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

VILVOORDE (BELGIO). C’è anche un po’ di Padova nella Nazionale Under 18 che ha conquistato il prestigioso torneo internazionale di Wevza, disputato a Vilvoorde. Grande successo quello della selezione del tecnico Vincenzo Fanizza, che ha potuto contare anche sull’alzatore delle giovanili della Kioene Leonardo Ferrato e su Gianluca Dal Corso, schiacciatore ora in forza al Club Italia, ma cresciuto pallavolisticamente nelle file del Sant’Angelo di Borgoricco.

Alla rassegna hanno partecipato otto nazionali di categoria: Belgio, Olanda, Spagna, Germania, Italia, Francia, Svizzera e Portogallo. Nella finale di sabato la formazione tricolore ha saputo imporsi con il risultato di 3-0 (25-15, 25-20, 25-20) sui padroni di casa del Belgio, conquistando l’oro: l’Italia ha approcciato la gara in modo deciso, conquistando il primo set senza particolari difficoltà e tenendo alta la concetrazione nel terzo, quando si è trovata a rincorrere (4-8). Gli azzurrini si sono resi protagonisti di un percorso formidabile, non concedendo neanche un set nel corso dell’intero torneo. —

D. Z. .