Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

L’ultimo botto della Luparense Alla corte di Zarattini la punta Pietribiasi

Proviene dal Campodarsego e ha giocato tra i pro a Bassano  Pordenone e Vicenza «Il progetto mi ha convinto e la società è solida»

san martino di lupari. La Luparense conclude la campagna acquisti con il botto: il diesse Eugenio Castellan è riuscito a mettere a disposizione di mister Cunico il centravanti Stefano Pietribiasi, ex di Bassano, Pordenone e Vicenza, che ha deciso di scendere in Eccellenza per sposare la causa dell’ambiziosissimo club del patron Zarattini. Va a completare un reparto avanzato che annovera già calciatori del calibro di Baido, Fantinato e Rondon.

La formazione rossoblu parte dunque con i favori d ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

san martino di lupari. La Luparense conclude la campagna acquisti con il botto: il diesse Eugenio Castellan è riuscito a mettere a disposizione di mister Cunico il centravanti Stefano Pietribiasi, ex di Bassano, Pordenone e Vicenza, che ha deciso di scendere in Eccellenza per sposare la causa dell’ambiziosissimo club del patron Zarattini. Va a completare un reparto avanzato che annovera già calciatori del calibro di Baido, Fantinato e Rondon.

La formazione rossoblu parte dunque con i favori del pronostico ai nastri di partenza. «Avevo un po’ di squadre che mi facevano la corte e il progetto della Luparense è quello che mi ha attirato di più», dichiara Pietribiasi. «La scelta è stata dettata anche dal fatto che conosco molti dei miei futuri compagni di squadra. Abbiamo un parco attaccanti dal livello molto alto per la categoria, ho un ottimo rapporto con Roberto Rondon e anche con i Beccaro con cui ho giocato nell’annata appena passata. Mister Cunico è un professionista, lavoreremo bene insieme. Non sarà un campionato facile perché tutte le avversarie ci affronteranno con il coltello tra i denti e per me sarà un girone nuovo perché non conosco tutte le compagini che andremo ad incontrare, da parte mia però non vedo l’ora di scendere in campo. Negli ultimi anni mi sono sempre confrontato con realtà di vertice, arrivo da tante stagioni di professionismo e anche l’anno scorso a Campodarsego è stato molto buono con il secondo posto e la vittoria della Coppa Italia, per questo so che quando lotti per stare tra i primi c’è bisogno di un grande gruppo. Provare a raggiungere il professionismo con questa squadra e in questa piazza è senza dubbio allettante. Il presidente vuole portare il calcio di San Martino di Lupari in alto, così come ci è riuscito col calcio a 5. Noi dovremo fare il massimo per accontentarlo ma quando alle spalle c’è una proprietà solida si è già a metà dell’opera».

Lorenzo Aluigi.