Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

De Nicolao è ufficiale continua in maglia Virtus la “saga” di una famiglia

PADOVA . Mancava solo l’ufficialità che è giunta ieri, ma fa rumore lo stesso il colpo di mercato della Virtus Padova: Francesco De Nicolao, playmaker padovano, classe 1993, vestirà maglia neroverde...

PADOVA . Mancava solo l’ufficialità che è giunta ieri, ma fa rumore lo stesso il colpo di mercato della Virtus Padova: Francesco De Nicolao, playmaker padovano, classe 1993, vestirà maglia neroverde nel prossimo campionato di Serie B. A distanza di 7 anni, il secondo dei tre fratelli “Denik” torna a Padova per coltivare le ambizioni da playoff della Virtus. Ritrova Daniele Rubini, il coach che nel 2010 lo lanciò, a 17 anni, nell’allora B Dilettanti. La sua carriera ha preso il volo negli ann ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

PADOVA . Mancava solo l’ufficialità che è giunta ieri, ma fa rumore lo stesso il colpo di mercato della Virtus Padova: Francesco De Nicolao, playmaker padovano, classe 1993, vestirà maglia neroverde nel prossimo campionato di Serie B. A distanza di 7 anni, il secondo dei tre fratelli “Denik” torna a Padova per coltivare le ambizioni da playoff della Virtus. Ritrova Daniele Rubini, il coach che nel 2010 lo lanciò, a 17 anni, nell’allora B Dilettanti. La sua carriera ha preso il volo negli anni successivi con le esperienze nelle categorie superiori a Piacenza, Verona, Omegna, Imola, ancora Piacenza (sponda Assigeco), prima di approdare la passata stagione alla Virtus Roma sempre in Serie A/2. La sua ultima sfortunata annata è terminata con la rescissione contrattuale a novembre, dopo un infortunio al gomito. Da qui il proposito di rilanciarsi scendendo in Serie B a Padova, la città che lo ha battezzato - cestisticamente parlando - dopo le giovanili in famiglia a Vigodarzere.

«Cercavo nuovi stimoli», sostiene “De Nicolao II”, «l’ho trovato nel progetto della Virtus. Parto a testa bassa, ma senza preclusioni». E con Rubini che lo ha gettato da talento precoce in Serie B ha già parlato? «Il coach è un punto di riferimento», assicura «con una squadra nuova, che reputo competitiva, avremo bisogno di amalgamarci, ma sarà importante creare un ambiente positivo».

Si frega le mani il direttore sportivo Roberto Rugo, che ha lavorato sotto traccia per portare a termine l’operazione: «Dopo il fratello Andrea, il papà Stefano, lo zio Pierluigi e il cugino Riccardo, entra anche lui nel mondo neroverde. Siamo molto soddisfatti, crediamo di avere con Francesco e Andrea Piazza la miglior coppia di playmaker del campionato». «Abbiamo rinnovato tantissimo», sottolinea Bernardi, «abbiamo una squadra importante che si può affiancare al Comune al momento della concretizzazione del tanto atteso progetto di un nuovo palazzetto a misura di pallacanestro». —

M.R. .