Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Capello, Ravanelli e Zambataro: ecco i primi “acquisti” per il Padova versione cadetteria

PADOVA. Il Padova è vicino a piazzare i primi tre “colpi” per la prossima stagione. Non si tratta di tre acquisti veri e propri, ma di tre graditi “ritorni”, che la società biancoscudata vuole...

PADOVA. Il Padova è vicino a piazzare i primi tre “colpi” per la prossima stagione. Non si tratta di tre acquisti veri e propri, ma di tre graditi “ritorni”, che la società biancoscudata vuole fortemente in rosa anche per la Serie B. Luca Ravanelli, Eyob Zambataro e Alessandro Capello hanno grandi possibilità di restare ancora al Padova e poter debuttare in una categoria conquistata, da protagonisti, nella stagione appena conclusa. Le situazioni dei tre, in ogni caso, sono differenti, così c ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

PADOVA. Il Padova è vicino a piazzare i primi tre “colpi” per la prossima stagione. Non si tratta di tre acquisti veri e propri, ma di tre graditi “ritorni”, che la società biancoscudata vuole fortemente in rosa anche per la Serie B. Luca Ravanelli, Eyob Zambataro e Alessandro Capello hanno grandi possibilità di restare ancora al Padova e poter debuttare in una categoria conquistata, da protagonisti, nella stagione appena conclusa. Le situazioni dei tre, in ogni caso, sono differenti, così come le percentuali di riuscita dell’affare.

Per quanto riguarda Ravanelli siamo vicini al cento per cento. L’accordo tra Padova e Sassuolo è praticamente formalizzato, adesso si aspetta solo l’incontro tra il difensore e la società neroverde, che gli prolungherà il contratto fino al 2020, prima di prestarlo nuovamente ai biancoscudati, che in questa stagione l’hanno fatto giocare con continuità, facendolo esordire tra i professionisti. Anche per Zambataro la fumata bianca appare vicina. L’ultimo contatto tra Padova e Atalanta è stato molto proficuo e il club bergamasco ha dato il suo assenso di massima al rinnovo del prestito. Anche perché il progetto di costituzione delle “squadre B” non è ancora chiaro, e in ogni caso queste formazioni partirebbero dalla Serie C, mentre il Padova offre a Zambataro la possibilità di crescere nella sereie cadetta, sotto la guida di un allenatore che lo stima e che ne ha richiesto espressamente la conferma. Il Padova vuole inserire nell’affare anche qualche altro giocatore di proprietà dell’Atalanta (sebbene per il momento la situazione sia in stallo), ma le due trattative non sono legate e, se non dovessero esserci intoppi, il terzino di origine etiope vestirà il biancoscudato anche nella prossima stagione.

Un po’ più di cautela, per il momento, sulla situazione di Alessandro Capello, anche se nelle ultime ore sono stati fatti passi avanti importanti in tal senso. Oggi il direttore generale Giorgio Zamuner dovrebbe avere un colloquio con il direttore sportivo del Cagliari Marcello Carli per definire la situazione e imbastire concretamente la trattativa per il rinnovo del prestito. I sardi, dopo la salvezza in Serie A, non possono garantire a Capello un posto in rosa nella prossima stagione e valutano di buon occhio un prestito in B. L’attaccante ha già dato il suo assenso di massima nel restare a Padova e l’unico ostacolo potrebbe essere l’inserimento di qualche big di categoria (squadre del calibro di Verona o Benevento, per intenderci) che potrebbero offrire qualcosa in più al giocatore e la certezza di giocare per vincere il campionato. Ma per il momento il Padova resta in pole position e già da oggi Zamuner punta ad accelerare per arrivare a breve alla buona riuscita dell’affare.

Più nebulosa, invece, la situazione che riguarda il rinnovo del prestito di Giampiero Pinzi. Se fino alla scorsa settimana non sembravano esserci intoppi, negli ultimi giorni le parti si sono un po’ allontanate. Il Padova, dopo la definizione del budget per la prossima stagione, ha presentato la propria offerta all’ex mediano dell’Udinese per un prolungamento annuale. Pinzi deve ancora dare una risposta definitiva, ma da quel che trapela la proposta è stata ritenuta un po’ troppo bassa e per il momento non c’è intesa. Zamuner sta cercando di limare la situazione ma difficilmente la trattativa si risolverà nel corso di questa settimana, considerando anche l’assenza in questo periodo del presidente Roberto Bonetto, impegnato in Indonesia per lavoro.