Quotidiani locali

Vai alla pagina su Cittadella calcio
Il Cittadella crolla a Terni: 1-5

Cittadella

Il Cittadella crolla a Terni: 1-5

In vantaggio con Iori su rigore, i granata prima si fanno rimontare e sorpassare, poi restano in 9 per le espulsioni di Scaglia e Benedetti. Ed è disfatta 

TERNI. Disastro umbro. Allo stadio Liberati, in 9 uomini contro 11 per le espulsioni di Scaglia e Benedetti, il Cittadella crolla clamorosamente per 5-1 davanti alla Ternana, ultima della classe in Serie B, rimediando il 12° stop stagionale. Resta dentro la zona playoff in virtù del concomitante stop del Carpi ad Ascoli, ma tocca il punto più basso della sua stagione, infilando la terza sconfitta consecutiva.

E dire che Iori aveva illuso tutti portando i suoi sull’1-0. Il capitano cade in area su spinta di Statella e per Baroni è calcio di rigore, che lo stesso regista trasforma, trovando il suo nono centro in stagione (record personale per lui). Tre giri di lancetta più tardi il pareggio umbro: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Alfonso respinge il colpo di testa di Favalli e Montalto, quasi da terra, mette dentro di testa. Portiere granata non impeccabile al 24’, perché sul lento rasoterra di Signori da una ventina di metri si tuffa in ritardo: 2-1.

La situazione precipita al 36’ con il fallo di Scaglia su Montalto nella metà campo avversaria: il difensore, già ammonito, rimedia il secondo giallo lasciando i compagni in 10. Da lì al crollo il passo è breve. Statella arriva allo scontro con Alfonso in uscita, imbeccato da Tremolada, l’arbitro non ferma il gioco, Montalto calcia in porta e Benedetti

si sostituisce al portiere, “parando” la conclusione: rigore trasformato da Tremolada ed espulsione. Il 4-1 arriva beffardo, direttamente da calcio d’angolo dello stesso Tremolada. Il 5-1 è una tripletta dello stesso numero 16 rossoverde. E venerdì si va in casa del lanciatissimo Parma.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik