Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Back to basket: il 3 contro 3 vale un pass per le finali nazionali

La seconda edizione di B2B riconosciuta come tappa del Free italian street ball Nardi (Fip Veneto): «È fra le discipline olimpiche, Padova ribalta d’eccellenza»

PADOVA. Cresce l’attesa per la seconda edizione di Back2Basket. La festa della pallacanestro padovana torna in Prato della Valle, dove sono attesi migliaia di ragazzi e ragazze nel fine settimana del 15, 16 e 17 giugno.

La curiosità per l’evento, ideato e organizzato da Andrea De Nicolao e Max Franz, è stata in parte soddisfatta dalla presentazione alla Kioene Arena, a cui hanno partecipato una cinquantina fra addetti ai lavori e appassionati.

È stato Roberto Nardi, presidente della Fip Veneto ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

PADOVA. Cresce l’attesa per la seconda edizione di Back2Basket. La festa della pallacanestro padovana torna in Prato della Valle, dove sono attesi migliaia di ragazzi e ragazze nel fine settimana del 15, 16 e 17 giugno.

La curiosità per l’evento, ideato e organizzato da Andrea De Nicolao e Max Franz, è stata in parte soddisfatta dalla presentazione alla Kioene Arena, a cui hanno partecipato una cinquantina fra addetti ai lavori e appassionati.

È stato Roberto Nardi, presidente della Fip Veneto, a svelare per primo una delle grandi novità di B2B 2018, elevandolo a pietra di paragone dell’intero movimento cestistico regionale.

«Se riuscissimo a proporre qualcosa del genere in ogni piazza principale delle città del Veneto, avremmo già vinto», osserva Nardi. «Quest’anno, Back2Basket avrà anche il torneo 3 contro 3, che costituisce un appuntamento importantissimo. Il basket 3 contro 3, infatti, è già stato inserito fra le discipline olimpiche. Un appuntamento come quello di Prato della Valle è l’occasione giusta per far conoscere questa nuova disciplina, che sta emergendo anche nel nostro territorio».

La fase 3 contro 3 del B2B, che riguarderà i soli gruppi Senior (divisi in due gironi), rientra ufficialmente nel circuito della Fisb (Free italian street ball): la tappa padovana metterà in palio l’ambito pass per le Finali Nazionali di Riccione.

Il torneo 3 contro 3 prenderà il via sabato 16, dopo l’anteprima nella serata di venerdì con il Galà del basket padovano. Sui campi da gioco allestiti sul lobo di Santa Giustina saranno protagoniste anche le squadre Under 14, Under 16 e Under 18 maschili, Junior e Senior femminili.

Qui, nasce il nuovo cuore del B2B, che coinvolgerà in modo ancor più preponderante giovani e giovanissimi. «L’anno scorso si chiamava “Talent Basket Game”», afferma Franz.

«Ora la sua evoluzione sarà semplicemente “Game”. Grazie agli amici, che ci hanno dato consigli molto costruttivi, abbiamo modificato la formula con cui vengono scelti ragazzi e ragazze delle categorie giovanili. Mentre l’anno scorso erano gli allenatori a selezionare i loro atleti, adesso ribaltiamo la prospettiva invitando i capitani delle squadre a scegliere i due giocatori, che li rappresenteranno in Prato».

Restano invece saldi i criteri di selezione degli atleti, ossia i cinque pilastri che reggevano il “Talent Basket Game”: costanza, miglioramento, rispetto, lavoro di squadra e talento.

«Vanno tutti a braccetto», sostiene De Nicolao. «Non vogliamo premiare i più bravi, ma quelli che ci mettono costanza, quelli che rispettano regole, compagni, allenatore e lavoro di squadra. Il talento non può mancare, ma non è il parametro più significativo».



Per raggiungere i più giovani è stata scritta una lettera aperta, che riassume il fondamento del “Game”. Presto “Denik” realizzerà anche un video-promo da diffondere su Facebook e Instagram rivolto ai giovani cestisti. «Quando un evento sportivo simile arriva in città, viene lanciato un messaggio forte», rileva l’assessore allo sport, Diego Bonavina. «Lo sport è anzitutto aggregazione e unione. Lunga vita allora a Back2Basket e a tutto lo sport, che permette sempre di costruire grandi cose».