Quotidiani locali

La Coppa Italia fa gola ai Lupi, che devono superare il Latina

Calcio a 5. Inizia a Pesaro la Final Eight, con i tricolori a caccia del quarto trofeo. Patron Zarattini: «Giocare al massimo»

SAN MARTINO DI LUPARI. L’attesa è finita. Alle 14 odierne, infatti, scatta la Final Eight di Coppa Italia della Serie A di calcio a 5, che vedrà, tra le altre, la partecipazione di due squadre venete, Luparense e Came Dosson.

La prima partita in programma vedrà proprio i trevigiani del Came affrontare il Kaos Reggio Emilia, mentre alle 16 i campioni d’Italia di mister Marin se la vedranno con l’Axed Latina. Concludono la giornata dei quarti di finale le sfide tra Lollo Caffè Napoli e Pescara (ore 18) e tra Acqua & Sapone e Italservice Pesaro (ore 20.30). Proprio i marchigiani saranno i padroni di casa dell’evento, che si svolgerà nella cornice del Palafiera, dove si prevede una buona affluenza di pubblico. Le semifinali sono in programma sabato (in diretta tv su Fox Sports) alle ore 18 e alle ore 20.30. La Luparense, qualora dovesse passare il turno, giocherà contro la vincente tra Dosson e Kaos nel primo dei due match. Finalissima domenica alle 18, sempre con diretta tv su Fox Sports.

I Lupi arrivano a questo appuntamento in un ottimo momento di forma, essendo reduci da quattro vittorie consecutive tra campionato e Coppa della Divisione, e puntano decisi alla vittoria del trofeo. L’anno scorso furono sconfitti in finale ai calci di rigore dal Pescara e in tutto l’ambiente c’è voglia di rivalsa. Il patron dei rossoblù Stefano Zarattini, che seguirà la squadra in terra marchigiana, predica calma e attenzione: «Sì, è vero, siamo in un buon momento di forma, ma non dobbiamo pensare che questo possa bastare. Già oggi contro il Latina non sarà facile, perché si parla delle 8 migliori squadre d’Italia che si affrontano in una partita secca, dove tutto può succedere. Durante questa manifestazione la differenza di valori del campionato si azzera e bisogna giocare il quarto di finale come se fosse già una finale perché, in caso di sconfitta, si va immediatamente a casa. Tra di noi ci sono tanta determinazione e la voglia di dimostrare che la Luparense continua a far parte dell’èlite del calcio italiano ed europeo. Abbiamo sempre fame di nuovi trofei e di nuovi record. I ragazzi stanno bene, sono

carichi e dovranno affrontare questa esperienza con la giusta voglia e la giusta serenità, ben sapendo che l’obiettivo della società è quello di tornare domenica sera a San Martino con la Coppa in bacheca». Che sarebbe la quarta nella massima serie.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik