Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Atletica, Zanon torna da Ancona con al collo due splendide medaglie

ANCONA. Salti di gioia per Veronica Zanon. Dai Campionati italiani indoor della categoria Allievi, ospitati ad Ancona, la diciassettenne di Galliera Veneta, tesserata per la Vis Abano, torna con due...

ANCONA. Salti di gioia per Veronica Zanon. Dai Campionati italiani indoor della categoria Allievi, ospitati ad Ancona, la diciassettenne di Galliera Veneta, tesserata per la Vis Abano, torna con due splendide medaglie. Dopo il bronzo conquistato sabato nel lungo raggiungendo i 5.99 metri, nella gara vinta dalla “figlia d’arte” Larissa Iapichino (papà ex astista, la mamma è Fiona May), domenica ha trionfato nel triplo. Veronica ha saltato 12.83 metri, aggiungendo tre centimetri al personale ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

ANCONA. Salti di gioia per Veronica Zanon. Dai Campionati italiani indoor della categoria Allievi, ospitati ad Ancona, la diciassettenne di Galliera Veneta, tesserata per la Vis Abano, torna con due splendide medaglie. Dopo il bronzo conquistato sabato nel lungo raggiungendo i 5.99 metri, nella gara vinta dalla “figlia d’arte” Larissa Iapichino (papà ex astista, la mamma è Fiona May), domenica ha trionfato nel triplo. Veronica ha saltato 12.83 metri, aggiungendo tre centimetri al personale e insediandosi al quarto posto nella graduatoria italiana di tutti i tempi. Per l’allieva di Ormisda De Poli il 2018 è iniziato davvero alla grande: prima l’argento tricolore nel pentathlon a Padova, poi questa doppia medaglia. Non solo: schierata in ultima frazione, Zanon ha pure contribuito al quinto posto della staffetta 4×1 giro della Vis, che - completata da Anna Norbiato, Elena Baccarin e Sofia Borello - ha pure realizzato il nuovo record veneto (1’43”98). In chiave padovana da segnalare anche il doppio quinto posto targato Assindustria Sport di Hope Esekheigbe nei 60 metri, in 7”79 (ma in batteria aveva corso in 7”76), e di Ilenia Carraro nei 200, in 25”11. Per entrambe nuovo personale. (di. zil.)