Quotidiani locali

La Vonn torna protagonista a Cortina

La statunitense è la più veloce nella prima prova (oggi si replica). Sofia Goggia seconda, con Federica Brignone quinta

CORTINA. Lindsey Vonn è tornata davanti a tutte. Nella prima prova della discesa libera di Cortina d’Ampezzo la statunitense ha fermato il cronometro sull’1.37.99 siglando così il miglior tempo.

Dopo la tripletta di Bad Kleinkirchheim, le azzurre sono tornate in pista, ieri, sull’Olympia delle Tofane, e Sofia Goggia si è dimostrata l’atleta più in forma.

La bergamasca ha accusato 95 centesimi dalla vetta mettendosi alle spalle altre due atlete a stelle e strisce, Jacqueline Wiles e Alice McKennis. Quinta Federica Brignone a 2.36 dalla Vonn, mentre Johanna Scnharf è undicesima. Nadia Fanchini si è classificata sedicesima e tre posizioni più indietro troviamo Verena Stuffer, rispettivamente con +3. 30 e +3.64 di svantaggio.

Più staccate altre quattro discesiste italiane, Nicol Delago 41ª, Anna Hofer 42ª, Federica Sosio 46ª e Laura Pirovano 47ª.

Semplice giornata di riposo per Marta Bassino che non ha preso parte alle prove.

Il vento e la burrasca di neve non hanno fermato l’organizzazione della tappa ampezzana di Coppa, affidata per il secondo anno alla Fondazione Cortina 2021, presieduta da Alessandro Benetton. La prova di ieri era stata inizialmente anticipata alle 10 e poi rinviata alle 11 per il vento in partenza, in modo da permettere di provare la pista dall’alto.

Le atlete sono partite dai 2.320 metri di quota e arrivate ai 1560 metri. Il tempo non era dei migliori, ma tutte hanno sottolineato la perfezione del tracciato, realizzato con neve naturale appositamente bagnata e resa compatta.

«Mi sono sentita bene oggi», dichiara Vonn sorridente all’arrivo, «e sono contenta di essere tornata qui a Cortina. La mia è stata una prova solida, su una pista che mi piace molto e che mi ha dato molto. Dopo la brutta prova di Bad dello scorso week-end, è bello tornare ad avere il giusto ritmo di gara. Vedremo cosa succederà nei prossimi giorni. La pista è davvero bellissima. C’era poco visibilità in alto, ma ho avuto una buona sensazione durante tutta la prova. Su questo tracciato e questa neve mi trovo molto bene. Continuerò a fare del mio meglio».

Lindsey Vonn, è la beniamina del pubblico dell’Olympia, che ha visto la campionessa americana salire per 18 volte sul podio, con 11 vittorie. La prima volta fu il 18 gennaio 2004, quando Lindsey fu terza in discesa. Di lì, una scalata impressionante, culminata nelle 5 vittorie in discesa e nelle 6 in Super G. Nel 2016 la Vonn realizzò il back-to-back, imponendosi in entrambe le gare nel giro di due giorni.


C’è grande attesa anche per le azzurre. Ieri la Goggia si è detta carica e pronta a dare il tutto per tutto in gara. Federica Brignone potrebbe stupire nel Super Gigante di domenica. Oggi alle 10 ci sarà la seconda prova cronometrata di libera, da domani a domenica sarà gara.

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon