Quotidiani locali

Bigoni e Florian rilanciano l’Este

Piegata la resistenza dell’Adriese, i giallorossi confermano il quarto posto in classifica

ESTE. L’Este si scusa per il ritardo. E, archiviata la sconfitta con la Clodiense della prima giornata di ritorno, sembra far finta di niente ricominciando con il 2-0 sull’Adriese, frutto di una prova da squadra navigata, soprattutto nella ripresa. Sono di Bigoni e Florian, i due bomber più “stagionati” (si fa per dire) della rosa, le reti che lasciano i rodigini a mani vuote.

Gol, fra l’altro, che permettono alla formazione di casa di confermare il quarto posto - in piena zona playoff - complice il mezzo passo falso del Mantova con Cjarlins Muzane (2-2 il finale). L’Adriese, dal canto suo, al Nuovo Stadio fa comunque una discreta figura, pur arrivando da un periodo piuttosto avaro di soddisfazioni: nei primi minuti, infatti, gli uomini di Gianluca Mattiazzi rispondono all’esuberanza di Florian con una bordata di Marangon (nessun problema per Lorello) e, al 9’, hanno pure un doppio sussulto prima con Rosati, il cui sinistro viene respinto dell’estremo atestino, e poi con Bellemo, fermato dalla difesa nel momento clou.

Dall'altra parte, l’Este, si anima sugli sviluppi di un corner battuto da Viviani, sul quale Florian trova la zuccata che finisce a lato di pochissimo. Sempre su calcio d’angolo arriva la seconda vera palla gol dei ragazzi di mister Michele Florindo: stavolta è Ferrando a indovinare l’incornata, addirittura troppo "precisa" per far gioire i colleghi (35’). Al 37’, invece, c’è l’episodio che, di fatto, cambia l’inerzia del match: è il difensore dell’Adriese Binetti a combinare un pasticcio, rifilando una pedata gratuita che gli costa il doppio giallo e il resto del match a battersi il petto sotto la doccia.

Tuttavia, nella ripresa l’Adriese sembra fregarsene dell'inferiorità numerica partendo subito con la quarta inserita: passa appena un minuto e Busetto (grazie ad un pallone recuperato da Santi al limite dell’area) si ritrova davanti a Lorello, calciando a lato. L’errore degli ospiti costa caro, perché l’Este passa in vantaggio al 50’, quando il lancio lungo dalle retrovie viene addomesticato alla grande da Florian prima dell’arrivo di Bigoni che insacca con un destro secco. I giallorossi potrebbero pure raddoppiare sette minuti più tardi, anche se il traversone di Ostojic per Florian non riesce a propiziare il tap-in di Bigoni, leggermente in ritardo. Al 63’, invece, è Gilli ad impegnare motti. Serve a poco, in questo frangente, l’intervento sulla respinta da parte di Viviani, fermato al momento del tiro. Il solito Viviani si rende protagonista di un duetto insistito con Florian: al 66’ il cross dell’ex Legnago viene corretto in rete da Florian (gol annullato per fuorigioco) mentre al 71’ un’azione fotocopia termina con il colpo di testa del numero 9, sfortunato però nella mira. Al 76’, invece, l’Adriese si ripiglia e ha un lampo d’orgoglio con Busetto, servito da Marangon. Il
raddoppio arriva al 79’ con un’azione solitaria di Fioretti sulla sinistra, che si conclude con un cross di rara precisione per la zucca di Florian: 2-0 Succede poco altro sino alla punizione ben calibrata di Maragon, che non viene sfruttata all’altezza del secondo palo da Dall’Ara (86’).

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon