Quotidiani locali

Vai alla pagina su Padova calcio
Vicenza: sciopero E Il Padova non gioca

Padova

Vicenza: sciopero E Il Padova non gioca

Biancorossi al collasso, oggi conferenza stampa della squadra

PADOVA. La decisione finale verrà presa soltanto oggi, ma dalle notizie che arrivano da Vicenza sembra chiaro che al 90% la partita di Coppa Italia di Serie C in programma domani allo stadio Euganeo non si giocherà. L’Assocalciatori ha ribadito quanto trapelato già mercoledì, confermando, come si legge nel comunicato diramato ieri, «lo sciopero dei calciatori del Vicenza per il giorno sabato 13 gennaio. Nulla è cambiato, di fatto, dalla proclamazione dello stato d’agitazione: la società non ha ancora corrisposto alcunché e la nuova proprietà, anche nell’incontro svoltosi questa mattina, non ha manifestato alcuna volontà di pagare gli stipendi; i calciatori da luglio 2017 non hanno percepito alcuna mensilità sulle quattro maturate, né hanno certezze sul proseguimento dell’attività sportiva».

Oggi alle 14 i calciatori biancorossi terranno una conferenza stampa per spiegare le proprie ragioni mentre anche ieri il tecnico Zanini ha ribadito la volontà di non giocare. Resterebbe l’ipotesi di far scendere in campo la formazione Berretti per evitare la sconfitta a tavolino, ma sia l’allenatore che i giocatori della prima squadra hanno escluso questa possibilità.

CHE SUCCEDE DOMANI? Il Padova, da parte sua, si presenterà ovviamente allo stadio domani pomeriggio. Se la squadra avversaria non ci sarà, l’arbitro (Fabio Schirru di Nichelino) aspetterà i canonici 45 minuti a partire dalle 14.30, quindi decreterà la vittoria a tavolino del Padova che sarà ratificata la settimana prossima dal giudice sportivo, con il conseguente passaggio ai quarti di finale di Coppa Italia. Dal punto di vista logistico, la società biancoscudata aspetta indicazioni per sapere con certezza se la partita non verrà disputata. Trattandosi di un derby è previsto un servizio rinforzato di steward, anche se fino a ieri sera sono stati venduti appena 300 biglietti in prevendita, di cui una trentina nel settore ospiti. Essendo coppa, gli abbonamenti non valgono, ma se non si dovesse giocare chi ha acquistato il tagliando sarà rimborsato.

IL FUTURO DEL GIRONE B. Questo sembra il primo passo verso la radiazione del Vicenza dal campionato. Il calendario, tra l’altro, prevede il derby con il Padova anche alla prima giornata di ritorno dopo la pausa invernale, visto che i biancoscudati riposeranno quando riprenderà il torneo (sabato 20 gennaio) e dovrebbero essere impegnati allo stadio Menti la settimana successiva. Se tutto dovesse andare nella direzione che sta prendendo questa vicenda, il Padova si troverà di fronte a una situazione simile a quella già vissuta contro il Modena: arriverà allo stadio di Vicenza, aspetterà che gli avversari non si presentino e tornerà a casa con la vittoria a tavolino. Dopo la quarta partita che la squadra berica non disputerà arriverà la radiazione. Rispetto al caso-Modena, però, le ripercussioni sulla classifica saranno diverse. Gli emiliani sono stati radiati nel corso del girone d’andata e il regolamento ha previsto la cancellazione di tutti i punti raccolti dalle squadre che hanno affrontato il Modena. Per quanto riguarda il Vicenza, invece, se dovesse arrivare la radiazione, resterebbero i punti guadagnati fino al momento della sparizione della squadra. Dopodiché verranno decretate perse a tavolino tutte le partite mancanti, con conseguenti tre punti per le squadre che avrebbero dovuto affrontare i biancorossi. Infine, dopo la messa in mora della società voluta dai giocatori del Vicenza, oggi dovrebbe partire il ricorso dell’Aic al collegio arbitrale: «Si tratta del primo atto per ottenere
lo svincolo dei calciatori», chiarisce il legale Alessandro Mazzucato, esperto di diritto sportivo. «Una volta che si riunirà il collegio, i giocatori potranno ottenere la risoluzione contrattuale e accordarsi con altre squadre. La tempistica? Dipende, ma credo un paio di settimane».

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik