Quotidiani locali

L’università si tuffa in pista per vincere il mondiale “Sae”

Sono 70 gli studenti padovani, impegnati a progettare due  monoposto, che si misureranno con gli atenei degli altri Paesi

PADOVA. Ci siamo. Anche quest’anno il team Race Up dell’Università di Padova è sceso in officina. Saranno 70 gli studenti a impegnarsi nel progetto che li vedrà partecipare alle competizioni automobilistiche di Formula Student organizzate dalla “Society of Automotive Engineers” (per questo conosciute anche col nome di Formula Sae) riservate alle università di tutto il mondo. L’iniziativa, portata avanti ormai da anni dal team padovano, prevede la progettazione e produzione di due vetture, una a combustione interna e una elettrica, quest’ultima di recente progettazione, che si confronteranno con quelle di altri team in diverse prove dinamiche e statiche. Le caratteristiche delle monoposto infatti vengono valutate da punti di vista che non riguardano esclusivamente variabili come accelerazione, tenuta di strada e affidabilità, ma anche il grado di innovazione ed efficienza del progetto e la relazione tra costi sostenuti e performance.

L’aria che si respira in Race Up è di determinazione e voglia di vincere. Mg 13.18 e Evoluzion-e, così verranno battezzate le ambiziose vetture del Race Up che si sfideranno a Varano, in Emilia Romagna, a luglio 2018, assieme a quelle degli altri team universitari di tutto il mondo. L’obiettivo principale della Formula Sae è accrescere le competenze professionali degli studenti che investono tempo e abilità in un ambiente che si avvicina molto alla realtà “Impresa”, simulando gran parte dei fatti che vi si verificano e consentendo quindi di mettere in pratica ciò che studiano. Inoltre, grazie a questa iniziativa, i ragazzi sviluppano capacità come project planning, project management, team building, problem solving, comunicazione. Per tutto questo
gli studenti del Race Up ci tengono a ringraziare tutti gli sponsor, che li sostengono e permettono di migliorarsi anno dopo anno: in particolar modo l’Università di Padova, promotrice dell’iniziativa, e Oz Racing, che offre ai ragazzi un ambiente accogliente per la riuscita del progetto.

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon