Quotidiani locali

“Gli indimenticabili”, tributo a Rossetto

La Polisportiva Schiavonia istituisce un nuovo premio per i dirigenti “che hanno fatto storia”

ESTE. «È la prima volta che qualcuno si ricorda di me con così tanta simpatia da quando ho lasciato lo sport». Era visibilmente emozionato Tiziano Rossetto quando nei giorni scorsi ha ricevuto il premio “Gli indimenticabili”, istituito dalla Polisportiva Schiavonia per offrire un tributo particolare a quanti hanno dato tanto (e per anni) allo sport locale come dirigenti. Rossetto si è aggiudicato la prima edizione del premio in virtù delle sue 14 promozioni, centrate soprattutto con il San Paolo e la Thermal Abano, società da lui fondata e portata in pochi anni dalla Terza Categoria alla Serie D. La Polisportiva Schiavonia, società affiliata al Csi e con 33 anni di attività alle spalle, ha presentato il premio nel corso dell’annuale festa degli auguri. È toccato al presidente Renato Malaman e al sindaco di Este Roberta Gallana consegnare a Rossetto la targa-premio e ripercorrere con lui anni di sport.

Durante la festa della Polisportiva Schiavonia, svoltasi al ristorante “Giona’s” di Monselice, Rossetto ha raccontato a giocatori e dirigenti della piccola ma attivissima società di Schiavonia d’Este molti divertenti aneddoti, confermando che la sua vis polemica è tutt’altro che spenta. «Esporrò questa bella targa nel mio studio», ha annunciato Rossetto, «e di sicuro andrò a trovare gli amici di Schiavonia durante
il loro famoso torneo estivo. So che loro si sono costruiti tutto da soli: dal campo agli spogliatoi. Realtà così piene di entusiasmo e di spirito “fai da te” fanno bene allo sport e costituiscono la testimonianza viva che certi valori riescono a creare anche aggregazione sociale».

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon