Quotidiani locali

Il Napoli prima annaspa e poi recrimina

Champions League, 2-1 per il City e Insigne ko. Stasera Juve-Sporting e Chelsea-Roma

MANCHESTER (Inghilterra). Manchester City-Napoli finisce 2-1 in un match valido per la terza giornata del gruppo F della fase a gironi di Champions League. Reti nel primo tempo di Sterling e Gabriel Jesus (9’ e 13’), nella ripresa (28’) gol su rigore del Napoli con Diawara. Nel primo tempo, al 38’, Mertens ha fallito un calcio di rigore. Una prima parte di gara in cui la squadra di Sarri praticamente non è esistita, in balia dell’avversario, ma una ripresa decisamente migliore, in cui oltre al secondo rigore, stavolta segnato da Diawara, del 2-1, gli azzurri hanno messo spesso in difficoltà la squadra di Guardiola. Il girone, comunque, si è complicato per il Napoli, anche per la vittoria per 2-1 dello Shakhtar sul campo del Feyenoord.

«Non siamo assolutamente in crisi». Nella Juve che ha bruscamente frenato in campionato - pari a Bergamo, ko in casa con la Lazio - Allegri ha visto solo "piccole mancanze" non qualcosa di più grave: «Da noi deve regnare l'equilibrio, non possiamo deprimerci. Dobbiamo lavorare sugli errori commessi, che sono stati solo di attenzione e gestione della partita». Per stasera contro lo Sporting Lisbona la Juve ha un solo risultato, la vittoria. Allegri recupererà Pjanic, che "sta bene e non ha nessun problema", oltre che Dybala: «Non deve esaltarsi né deprimersi, è un grande giocatore e il doppio errore nei calci di rigore lo fortificherà. E il nostro rigorista - chiarisce - rimane lui».

In cerca di riscatto, dopo la doppia ferita in campionato, ma l'emergenza infortuni continua in casa Chelsea, così come il lamento di Antonio Conte per la rosa ristretta. Anche alla vigilia della gara casalinga contro la Roma, nella terza giornata di Champions League, il manager dei Blues ha sottolineato come sia costretto a «vivere alla giornata a causa delle numerose assenze». Oltre a N'Golo Kanté, anche un altro titolare, Viktor Moses, è costretto a dare forfait. «Purtroppo sono costretto a
far giocare sempre gli stessi giocatori e questo è un rischio perché aumentano le possibilità di infortuni», ha ammesso Conte, che contro i giallorossi però recupera Alvaro Morata. Sull’altro fronte Di Francesco professa fiducia: «A Londra dobbiamo provare a vincere», ostenta il tecnico.

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista