Quotidiani locali

Un forellino al cuore: il Campodarsego perde per sei mesi il suo portiere

Il 18enne verrà operato: ha un forellino tra i due atrii che va chiuso. Abano, vertice in società

PADOVA. Una brutta “tegola” si abbatte sul Campodarsego, la meglio piazzata delle tre padovane in Serie D, che per diversi mesi dovrà rinunciare al suo portiere Matteo Cazzaro. Il 18enne, uscito dal settore giovanile e titolare in questo inizio di stagione, la prossima settimana dovrà essere operato al cuore per una modesta anomalìa, affiorata per caso un mese fa. «L’ho scoperto molto casualmente», spiega il giovane estremo difensore biancorosso. «Dovevo fare degli esami del sangue, il medico mi ha detto di aver notato una sorta di soffio al cuore, e l’ecografia ha rilevato questo piccolo buco, che adesso andrà chiuso». Si tratta della stessa anomalìa cardiaca riscontrata qualche anno fa ad Antonio Cassano: un forellino tra i due atrii del cuore, una patologia abbastanza comune ma che, naturalmente, per chi fa sport agonistico può costituire un pericolo con il passare degli anni. «Scoprirlo ora è stato un bene, la mia è una forma molto più lieve: se non l’avessimo trovato, tra qualche anno avrebbe potuto avere conseguenze ben più gravi. Non sono preoccupato, si tratta di un semplice intervento in percutanea di un quarto d’ora, fortunatamente è un’operazione lieve. Il problema è che dovrò rimanere lontano dai campi per circa sei mesi: nel primo mese riposo totale, e poi piano piano tornerò a fare gli allenamenti, sperando di tornare in gara il prima possibile».

Domenica, dopo il 4-0 sull’Abano, la squadra e il tecnico Fonti hanno dedicato la vittoria proprio al loro portiere, che ora fa una promessa: «Un peccato dovermi fermare proprio adesso, alla mia prima stagione da titolare in prima squadra: dispiace a me, ma credo anche al mister e al direttore, che hanno creduto nel sottoscritto sin dall’inizio. Ma tra qualche mese garantisco che torno, più forte di prima: non vedo l’ora».

In campionato l’ultimo week end ha regalato due vittorie fondamentali a Campodarsego ed Este, che hanno battuto rispettivamente Abano e Montebelluna. I termali, con il k.o. nel derby, sono finiti all’ultimo posto (solitario) della graduatoria.

In casa dell’Este non manca la soddisfazione. «Siamo contenti perché domenica non abbiamo preso gol, ma soprattutto abbiamo sofferto tutti insieme per arrivare al risultato», le parole del fantasista Roberto Rondon. «Siamo comunque consapevoli che ci sono tante cose da migliorare, come l’atteggiamento nei secondi tempi. Non possiamo regalare una frazione di gioco agli avversari». «Questa squadra», conclude Rondon. «ha ampi margini miglioramento. Bisogna soltanto continuare a preparare ogni gara nei minimi dettagli, perché anche le cosiddette piccole stanno raccogliendo punti pesanti».

Di entusiasmo e continuità avrebbe bisogno pure l’Abano, costretto a guardare tutte le pretendenti dal basso. I neroverdi hanno racimolato finora soltanto 2 punti (con Liventina ed Este), dimostrando qualche limite nella struttura dell’organico. «La sconfitta con il Campodarsego era in preventivo», le parole del direttore generale Massimo Albieri. «Fra le due squadre c’era un divario tecnico ma anche “anagrafico”, con noi giovanissimi e loro esperti in tutti i reparti. Di sicuro correremo ai ripari perché l’ultimo posto non se lo aspettava nessuno». Adesso è previsto un vertice in società, presente il patron Gildo Rizzato, tornato in Italia dopo un lungo viaggio di lavoro alla vigilia del match con il “Campo”: «Nella riunione verranno fatte considerazioni a 360 gradi», annuncia Albieri. «Ci sono alcune situazioni

da analizzare, anche perché ci aspettavamo di più da alcuni giocatori». Insomma, continua a traballare la panchina di Franco Gabrieli, anche se, prima di “condannare” il tecnico, l’entourage aponense potrebbe tentare la carta degli “svincolati”.


 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista