Quotidiani locali

Petrarca, vincere e convincere. E bonus

Rugby Eccellenza, alle 16 al “Geremia” arriva il Reggio Emilia: i tuttoneri cercano l’en plein prima della pausa europea

PADOVA. Il tempo dei regali è finito, il Petrarca non vuole più concedere nulla alla concorrenza. A una settimana di distanza dal match vinto, con qualche brivido di troppo, a Mogliano, i tuttoneri di Marcato e Allori sono pronti a respingere l'assalto del Conad Reggio. Il match, valido per la terza giornata di Eccellenza, si disputa oggi alle 16 al centro sportivo Geremia (via Gozzano) agli ordini dell'arbitro Meconi di Roma. Contro gli emiliani allenati da Manghi, ancora a secco di punti, la squadra di Padova cercherà la prima vittoria con bonus della sua stagione. Aver battuto Lazio e Mogliano senza realizzare la quarta meta ha rallentato la partenza del Petrarca, che occupa il terzo posto dietro a Calvisano e Viadana. L'impressione è che il gruppo tuttonero di quest'anno sia solido e abbia tanto da offrire, ma che debba ancora maturare per ricavarsi un posto al vertice. E mettere ko il Reggio Emilia, formazione arcigna e con buone individualità che ha tenuto in scacco Calvisano per un tempo prima di mollare, sarebbe l'occasione ideale per rilanciarsi.

«Reggio è una squadra molto solida e ben preparata», spiega Andrea Marcato, tecnico del Petrarca, «Veniamo da due vittorie non del tutto convincenti, e vogliamo dimostrare ai tifosi, alla società e soprattutto a noi stessi che la strada che abbiamo intrapreso è quella giusta. Non possiamo essere troppo soddisfatti dopo le partite contro Lazio e soprattutto Mogliano: in entrambe abbiamo concluso il match in difesa ed in vistoso calo. Ora abbiamo la possibilità di chiudere queste prime tre partite di campionato, lasciando spazio poi alla coppa europea, con una prestazione che ci fornisca il giusto entusiasmo».

«Reggio Emilia è una squadra caratterizzata dalla forza fisica dei suoi avanti, può contare su leader di grande esperienza come Ferrarini e Rodriguez che possono cambiare il ritmo e l'inerzia della sfida», analizza ancora Marcato, «Sicuramente dovremmo essere molto solidi nelle fasi statiche, disciplinati per non dare opportunità al cecchino Gennari e tenere un ritmo sostenuto per tutti gli 80 minuti».

In formazione pochi cambi rispetto a Mogliano: capitan Saccardo passa in terza linea, con Cannone e Gerosa in seconda. I due XV probabili.

Petrarca: Menniti-Ippolito; Fadalti, Riera, Bacchin, Rossi; Rizzi, Francescato; Nostran, Lamaro, Saccardo (cap.); Cannone, Gerosa; Filippetto, Santamaria, Acosta. A disposizione: Borean, Delfino, Vannozzi, Salvetti, Michieletto,
Cortellazzo, Coppo, Bettin.

Reggio: Gennari; Fontana, Costella, Scalvi, Caminati; Farolini (cap.), Panunzi; Ferrarini, Rimpelli, Dell’Acqua; Balsemin, Du Preez; Bordonaro, Manghi, Quaranta. A disposizione: Gatti, Celona, Fiume, Visagie, Messori, Daupi, Ferrari, Masini.

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics