Quotidiani locali

scala la classifica e si piazza al secondo posto 

Vigolimenese in stato di grazia

Dolo battuto e ultimo, l’allenatore Prisco si becca l’espulsione

LIMENA. È un inizio di stagione strepitoso quello della Vigolimenese che supera anche il Dolo: resta imbattuta in campionato e si issa al secondo posto in classifica. Un successo meritato quello dei ragazzi di Prisco, che hanno saputo soffrire, giocare duro (in senso agonistico) e, alla fine, trovare il gol vittoria grazie a uno splendido calcio di punizione di Bordin.

A Limena è finita 2-1 con il Dolo che si rammarica, anche alla luce di una classifica che vede adesso la formazione veneziana ultima con un solo punto. Pronti via e i padroni di casa riescono a portarsi in avanti dopo 9’ grazie a un gran gol da fuori area di Baggio che riceve palla da Sabbion e scarica un tiro violentissimo che si infila in rete. Grande entusiasmo, ma la delusione può essere dietro l’angolo.

Il vantaggio dura poco più di cinque minuti, visto che al quarto d’ora la Vigolimenese si complica la vita da sola, spalancando al Dolo le porte del pareggio. Il portiere Nalin si ostacola in uscita con un difensore, lasciando sguarnita la porta per il pari siglato da Rigato. La frittata è fatta. La partita risulta godibile, i ritmi restano alti così come il nervosismo. E a farne le spese è il tecnico di casa Gaetano Prisco che, un minuto prima dell’intervallo, viene allontanato dall’arbitro per proteste. Non basta, si suda freddo anche qualche minuto più tardi quando nella ripresa il Dolo va subito vicino al vantaggio con un destro di Panizzolo che sfiora
il palo, prima che i padroni di casa prendano in mano le redini dell’incontro. La Vigolimenese alza la pressione e alla mezz’ora trova il gol decisivo, grazie a un bellissimo calcio di punizione dai 20 metri di Bordin che si insacca proprio sotto l’incrocio.

Stefano Volpe

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics