Quotidiani locali

villafranca esulta 

Pozzonovo, la beffa arriva dopo il 90’ Dal vantaggio al ko

POZZONOVO. Pozzonovo, che sfortuna. La squadra di Sabbadin conduce la gara fino al 90’ e poi con il Villafranca addirittura chiude con una sconfitta. Match incredibile, con il Pozzonovo subito...

POZZONOVO. Pozzonovo, che sfortuna. La squadra di Sabbadin conduce la gara fino al 90’ e poi con il Villafranca addirittura chiude con una sconfitta. Match incredibile, con il Pozzonovo subito avanti, poi ripreso e nel finale di nuovo in vantaggio nonostante l’inferiorità numerica. Nei minuti conclusivi però l’incredibile: una sconfitta che non ci voleva per un Pozzonovo reduce da due pareggi consecutivi nelle prime due partite della stagione. L’approccio con il girone A di Eccellenza pare quindi più complicato del previsto per il Pozzonovo, reduce da una serie di stagioni giocate nel girone B, quello con squadre trevigiane e bellunesi. Partita nel complesso, quella di ieri, ben giocata dal Pozzonovo, che quindi a maggior ragione deve recriminare e fare mea culpa per l’occasione gettata alle ortiche. Pozzonovo quadrato, capace di sopperire all’assenza di Bortolotto, che riesce, ironia della sorte, a giocare meglio in 10 contro 11. Ma quando la sfortuna ci vede bene (si infortunano anche Polato e Giordani) c’è poco da fare.

I gol. Pozzonovo in vantaggio al 6’ con un colpo di testa di Boudraa servito da Pasetto su punizione. Il pareggio degli ospiti è immediato e porta la firma di Zanforlin, autore di uno sfortunato autogol. I padroni di casa, che al 67’ rimangono in 10 per l’espulsione di Boudraa per doppia ammonizione, trovano però la forza per riportarsi in vantaggio. Sul cronometro scorre il 72’ quando Pasetto con un’azione personale si inventa un gol da applausi. Nel finale succede l’incredibile. Prima, al 90’, è Martins, servito di testa sul secondo palo, a trovare il gol del 2-2. Poi è Tanaglia ad insaccare, con un’azione fotocopia, il gol vittoria e del 3-2 per il Villafranca Veronese.

Promossi e bocciati. Nel Pozzonovo spiccano le prove dei centrocampisti Pasetto, un regista vero in mezzo al campo, e di Pavan. Sottotono la prestazione di bomber Zuin. Da rivedere anche
la tenuta mentale della squadra nei minuti finali del match.

Hanno detto. È ovviamente deluso a fine gara mister Massimiliano Sabbadin: «Meritavamo la vittoria», osserva. «Serve poco giocare bene se poi rovini tutto così nel finale».

Federico Franchin

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista