Quotidiani locali

Nel festival del gol di Borgoricco l’acuto è della Piovese

Gli uomini di Perrone sempre avanti, ma i gialloblù lottano fino alla fine. Sugli scudi i bomber Nardo, Birolo e Fardin 

BORGORICCO. Nel festival del gol colpo grosso della Piovese e seconda vittoria consecutiva, specchio di idee chiare e buon gioco. Niente da fare per i padroni di casa, che incassano la prima sconfitta di campionato.

La partita inizia a ritmi bassi, la prima azione la crea la Piovese: Lombardo riceve palla sulla destra ai limiti dell’area piccola e, da posizione defilata, mira il secondo palo ma la sfera finisce di poco a lato. Il vantaggio degli uomini di Perrone arriva al 20’: la difesa del Borgoricco pasticcia e ne approfitta Veronese che, con un gran destro, trafigge l’incolpevole Santello con un tiro sotto la traversa. La risposta dei gialloblù non si fa attendere, con le conclusioni imprecise di Vecchi e Costa. E al 30’ Vecchi si guadagna il penalty dopo un contatto in area con Veronese, che viene ammonito. S’incarica della battuta Gomiero che, dagli 11 metri non sbaglia. Tutto da rifare per la Piovese ma, al 40’, Lombardo pesca, da corner, Nardo che di testa segna e ristabilisce le distanze. L’inizio della ripresa vede la Piovese più determinata: al 4’ Lombardo si guadagna una punizione che viene trasformata in gol da Birolo (pallone nel sette). All’11’, sempre Lombardo, da destra, punta la difesa avversaria ma la palla viene rimpallata dai difensori e finisce sui piedi di Birolo che non si fa sfuggire l’occasione e insacca in rete. Nel giro di pochi minuti, il Borgoricco si ritrova sotto di tre gol, ma i gialloblù non si perdono d’animo e accorciano le distanze al 29’ in contropiede con il neo entrato Fardin. Al 35’ viene fischiato un rigore a favore della Piovese che viene trasformato da Nardo. A questo punto (5-2 per gli ospiti) la gara è segnata anche se al 43’ Fardin segna ancora e nel recupero c’è addirittura la zuccata vincente di Cappella per il pirotecnico 4-5.

Tra i migliori in campo sicuramente i tre giocatori che hanno realizato una doppietta: Fardin, per i gialloblù, Nardo e Birolo per i biancorossi, che però devono ringraziare Lombardo che, oltre a essersi procurato il rigore e la punizione dei gol, è stato una vera e propria spina nel fianco per la retroguardia avversaria,
capace di mettere sempre in difficoltà gli avversari. Sicuramente da rivedere saranno le fasi difensive delle due squadre: certamente nove gol sono indice in una partita molto combattuta e divertente per il pubblico, ma è anche vero che entrambe le difese hanno commesso molti errori.

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista