Quotidiani locali

Brilla la stella di Peric La Reyer è in salute Cantù deve inchinarsi

A Cittadella (palasport gremito) i tricolori danno spettacolo Partita iniziata in ritardo, cambiata la terna arbitrale

CITTADELLA. La Reyer piega Cantù (91-68) nell’amichevole di Cittadella, tra due squadre a ranghi incompleti, trascinata dal tandem Orelik-Peric. La serata non parte sotto i migliori auspici con palla a due ritardata di mezzora, dopo che gli organizzatori hanno avuto problemi con la terna arbitrale e sono stati costretti a trovarne una alternativa. Con le due squadre in campo a prolungare il riscaldamento, tribuna del palasport piena con presenti tifosi granata. Cittadella ha accolto con grande entusiasmo i campioni d’Italia. De Raffaele senza Tonut, Cerella, Ress e Biligha, non rischia nemmeno Kyzlink arrivato domenica sera, mentre Bolshakov ha solo 9 giocatori a referto, senza Jaime Smith, Culpepper, Cournooh e Burns. La Reyer si presenta al via con Haynes, Johnson, Bramos, Peric e Watt in quintetto, Cantù parte meglio (3-7) con 4 punti di Tassone, poi si scatena Peric (8-7) con 5 punti consecutivi, il croato insieme a De Nicolao scava il primo break (18-11), dopo l’antisportivo a Watt. Primo quarto sul + 2 (23-21). Tassone impatta (23-23) alla ripresa, poi la Reyer si scatena: tripla di Orelik, Bolpin, ancora tripla di Orelik, schiacciata di Watt (33-23), Cantù lontana. Orelik firma il nono punto nel quarto per il +13 (38-25), il tecnico a Bolshakov manda Venezia sul +18 (48-30) con il lituano a 14 punti. Anche Peric va in doppia cifra (13) e la Reyer chiude sul 53-35. Calano le percentuali di Venezia alla ripresa, Watt sale a quattro falli, ma il divario rimane invariato (57-39). La Reyer abbassa il ritmo, De Raffaele ruota i suoi giocatori, tanto che Thomas e Chappell riportano a galla i brianzoli (64-50 all’8’), ma quando Bolshakov chiama time-out a 46” dalla sirena, Bramos ha appena timbrato il +17 (69-52). Terza sirena (71-52)
con Peric e Orelik a 18 punti. Kumpys firma il +21 (73-52) a inizio ultimi quarto, poi tornano a scatenarsi gli attacchi con Orelik che continua il suo show. Sul fronte stranieri, la Reyer sta seguendo il venticinquenne play statunitense Xavier Munford.

Michele Contessa

TrovaRistorante

a Padova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista